,

Cinque anni fa moriva Alan Rickman: i suoi 5 ruoli indimenticabili

Cinque anni fa moriva Alan Rickman: i suoi 5 ruoli indimenticabili

Alan Rickman ci lasciava cinque anni fa, il 14 gennaio 2016. Ecco i suoi 5 film indimenticabili per ricordarlo

Il 14 gennaio 2016, all’età di 69 anni, ci lasciava Alan Rickman, attore britannico vincitore di numerosi premi tra cui un Golden Globe e un Emmy Award. Attore poliedrico e molto amato dal pubblico, è conosciuto soprattutto per aver interpretato il ruolo di Severus Piton nella fortunata saga di Harry Potter. Noi di Mam-e.it lo vogliamo ricordare con i suoi 5 film indimenticabili.

Alan Rickman: una breve biografia

Alan Rickman nasce il 21 febbraio 1946 a Londra da famiglia operaia. Appassionato di recitazione fin da bambino, studia però per diventare graphic designer perché lo considerava un lavoro più stabile rispetto a quello dell’attore. Studia comunque recitazione alla Royal Academy of Dramatic Art dal 1972 al 1974.

La sua carriera attoriale comincia quindi a teatro, dove ha molto successo ed è acclamato soprattutto per l’eleganza delle sue interpretazioni. Nel 1988 viene scelto da John McTiernan per il ruolo del terrorista tedesco Hans Gruber nel primo film della serie Die Hard, Trappola di cristallo, al fianco di Bruce Willis. È solo il primo passo che porterà Rickman a conquistare Hollywood. Grazie al ruolo dello sceriffo di Nottingham nel film Robin Hood – Principe dei ladri (1991), è conosciuto dal grande pubblico per le sue capacità di interpretare gli antagonisti in maniera particolarmente convincente.

Il suo talento si estende anche a ruoli adatti a commedie sentimentali, come Love Actually – L’amore davvero (2003) e Ragione e Sentimento (1995). È però forse il 2001 il vero anno di svolta, quello che lo ha consacrato veramente a livello internazionale. Comincia infatti a ricoprire il ruolo di Severus Piton, il misterioso e antipatico professore di pozioni di Harry Potter, che lo accompagnerà fino al 2011, anno di uscita dell’ultimo film della saga.

alan rickman
Alan Rickman assieme a Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint in una scena di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Sempre legato ai palchi inglesi, si è distinto in tutta la vita per la partecipazione a diversi eventi di beneficenza. Empire lo ha scelto come una delle 100 stelle più sexy della storia del cinema, e nel 1997 è al n. 59 tra i 100 migliori attori di tutti i tempi. Sempre Empire lo vede al n. 19 tra i più grandi attori viventi over 50.

Cause della morte

Nell’agosto 2015 ha subito un ictus minore, ma questo ha portato alla diagnosi di un tumore al pancreas. Solo gli amici e i confidenti più stretti sapevano che l’attore era malato di cancro, e il 14 gennaio 2016 Rickman muore a Londra. Dopo il funerale, i suoi resti sono stati cremati e dati alla moglie, Rima Horton, conosciuta nel 1965 ma da cui non ha mai avuto figli. Tanti attori hanno espresso il loro cordoglio alla notizia della sua morte, soprattutto i suoi colleghi della saga di Harry Potter, tra cui Daniel Radcliffe e Emma Watson.

Alan Rickman: i 5 film indimenticabili

Un attore, però, non morirà mai perché continuerà a vivere attraverso la sua arte. Ecco quindi i 5 ruoli indimenticabili con cui vogliamo ricordare Alan Rickman.

  • Hans Gruber, Trappola di Cristallo (1988): Gruber è un uomo compassato, calmo e molto educato. È tuttavia fortemente diabolico, crudele e privo di scrupoli. Ha pianificato un attacco terroristico al Nakatomi Plaza, un grattacielo di Los Angeles che ospita le omonime industrie giapponesi. Lo scopo era apparentemente di liberare alcuni “fratelli della rivoluzione”, ma in realtà Gruber voleva entrare nel caveau per rubare ingenti somme di azioni. Rickman lo interpreta con così tanta eleganza e naturalezza che il personaggio è addirittura al decimo posto nella classifica dei 50 cattivi cinematografici più diabolici.
  • Colonnello Brandon, Ragione e sentimento (1995): uno degli uomini più “byronici” della produzione di Jane Austen, da cui il film è tratto. Cerca di fuggire con la cugina Eliza, che però deve sposarsi con suo fratello maggiore. Serve la patria all’estero e torna per salvare Eliza, in punto di morte, dalla prigione per i debitori. Ha poi una liaison amorosa con Marianne Dashwood (Kate Winslet), la più giovane delle sorelle. Emma Thompson, che oltre ad interpretare la protagonista Elinor Dashwood ha scritto la sceneggiatura, si è dichiarata piacevolmente sorpresa nel vedere Rickman esprimere una straordinaria dolcezza, mentre negli altri film ha interpretato così bene personaggi machiavellici.
alan rickman
Alan Rickman in Ragione e Sentimento
  • Severus Piton, saga di Harry Potter (2001-2011): si tratta forse del suo ruolo più conosciuto internazionalmente, nonché uno dei personaggi più amati dell’intera saga. Severus Piton, il freddo e ambiguo professore di pozioni della scuola di magia di Hogwarts, è infatti diventato ormai uno dei simboli di questo mondo fantastico, così come il ruolo con cui ormai Rickman viene identificato. Professore particolarmente severo e incline a favoritismi per gli studenti della sua casa, i Serpeverde, si rivela essere un doppiogiochista solo nel settimo capitolo della saga. Si scopre infatti che nei sei anni precedenti ha fatto la spia per conto di Albus Silente, preside della scuola, e ha protetto Harry da Voldemort e altri pericoli. Antieroe tragico, personaggio grigio per eccellenza, non è possibile definirlo un personaggio negativo né uno positivo. È quindi forse il personaggio più umano e sfaccettato interpretato da Alan sul grande schermo.
  • Giudice Turpin, Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street (2007): nell’adattamento cinematografico del musical di Stephen Sondheim, curato da Tim Burton, Rickman interpreta il principale antagonista. Giudice particolarmente malevolo e corrotto, Turpin si invaghisce di Lucy Baker e per questo motivo fa arrestare e spedire in Australia Benjamin Barker (Johnny Depp), adottando la figlia Johanna. Turpin però la brama, quindi quando ella ha 15 anni le chiede di sposarlo ma lei rifiuta. Chiede quindi consiglio al messo Bamford (Timothy Spall), che lo manda dal barbiere Sweeney Todd, che non è altri che Barker stesso. Dopo aver spedito Johanna in manicomio, viene attratto nello studio di Todd, dove troverà la morte. In questo ruolo, Rickman ha potuto anche dimostrare un vero e proprio talento nel canto oltre che nella recitazione.

  • Brucaliffo, Alice in Wonderland (2010) e Alice attraverso lo specchio (2016): Rickman si è unito nuovamente a Burton nei due film Disney dedicati ad Alice, prestando la voce ad uno dei personaggi più iconici ed emblematici della storia della letteratura. Si tratta di un bruco blu di circa sette centimentri che fuma narghilè seduto su un fungo. È particolarmente schivo e suscettibile, parla poco e generalmente a monosillabi. Trova fastidiosa Alice e risponde alle sue domande con altre domande. Nonostante Rickman presti la voce al personaggio, il suo volto non è stato usato come stampo per l’aspetto del bruco. Il secondo capitolo, uscito dopo la morte dell’attore, è dedicato proprio ad Alan Rickman.

 

Leggi anche:

Personaggi famosi scomparsi nel 2016

Il discorso del re: in tv il film su Re Giorgio, padre di Elisabetta II

Harry Potter: come tutto ebbe inizio

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Valeria Lucia Muggiani
Meet the author / Valeria Lucia Muggiani

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>