woody allen compleanno
Attualità,  Cinema

Buon compleanno, Woody Allen: 6 film per festeggiare

Buon compleanno, Woody Allen: 6 film per festeggiare gli 85 anni del regista

Buon compleanno, Woody Allen.

Attore, regista, sceneggiatore, stand-up comedian: sono tante le qualifiche che si possono attribuire a Woody Allen, e nessuna da sola riesce a descriverlo adeguatamente.

Nato il primo dicembre 1935 a New York come Allan Stewart Könisberg, a diciassette anni decide di cambiare legalmente nome in Heywood Allen, abbreviato poi in Woody Allen. Nello stesso periodo, inizia la sua carriera come scrittore per la televisione e musicista jazz, passione che non nasconderà anche nelle sue pellicole. Successivamente approda a teatro e da lì al cinema il passo è breve: è del 1965 la sua prima sceneggiatura cinematografica, Ciao Pussycat. Da quel momento nasce la leggenda: 49 film all’attivo (più uno che sarebbe dovuto uscire quest’anno) in veste di regista e sceneggiatore e anche di più come attore.

Nel 1972 incontra Diane Keaton, protagonista di numerosi film di Allen e grande amore della sua vita, per stessa ammissione del regista. Numerosi sono gli scandali che, soprattutto in questi ultimi anni, sono venuti a galla riguardo la sua vita privata e, in particolar modo, in relazione alle donne. Primo fra tutti il suo matrimonio con la Soon-Yi Previn, figlia adottiva di Mia Farrow, con cui Allen aveva una relazione.

A marzo 2020 esce A proposito di niente, autobiografia in cui Allen stesso si racconta con ironia, sincerità e anche un po’ di confusione. In essa, non si tira indietro dal parlare delle sue storie d’amore e dei suoi matrimoni falliti, ammettendo lui per primo di essere rimasto stupito dall’inizio della relazione con Soon-Yi Previn. Non manca neanche di mostrare stupore e incredulità per l’adorazione che il mondo ha nei suoi confronti, tanto da far erigere statue in suo onore.

woody allen compleanno
A proposito di niente, autobiografia di Woody Allen

Noi però vogliamo festeggiare i suoi 85 anni con 6 film, uno per decennio, per ripercorrere la sua carriera e la sua vita artistica.

1. Che fai, rubi? (What’s Up, Tiger Lily?) – 1966

Debutto alla regia di Allen, si tratta di un esperimento che prevede il riadattamento di dialoghi e suoni di un film diverso. È infatti il rimontaggio del film giapponese Kokusai himitsu keisatsu: Kagi no Kagi di Senkichi Taniguchi, del 1965. Allen lo ha ridoppiato così che la trama girasse attorno alla ricetta di un’insalata di uova.

2. Io e Annie (Annie Hall) – 1977

La pellicola vincitrice di quattro premi Oscar segna il primo lavoro di Woody Allen con Diane Keaton come protagonista e lo consacra tra i maggiori registi americani. Alvy Singer, stand-up comedian con già due divorzi alle spalle, si innamora dell’aspirante cantante Annie Hall e ripercorre tutti gli avvenimenti che lo hanno portato ad iniziare quella relazione. Nel cast si segnala anche Sigourney Weaver al suo debutto sul grande schermo.

3. Hannah e le sue sorelle (Hannah and her sisters) – 1986

Pellicola con protagonista la sua compagna dell’epoca, Mia Farrow, riporta immediatamente alla mente Rocco e i suoi fratelli, capolavoro del 1960 di Luchino Visconti. Dall’opera italiana, Allen prende in prestito anche la struttura divisa in sezioni, una per l’arco narrativo di ogni sorella. La storia si svolge nell’arco di due anni. Il marito di Hannah si innamora della sorella della protagonista, Lee (Barbara Hershey), il cui ex marito si riavvicina alla terza sorella, Holly (Dianne Wiest). Nel cast sono stati coinvolti anche i figli di Mia Farrow, tra cui proprio Soon-Yi Previn.

4. Pallottole su Broadway (Bullets Over Broadway) – 1994

In questa commedia dalle tinte crime, ci troviamo nella New York del 1928. David Shayne (John Cusack), sceneggiatore in difficoltà, si trova costretto ad inserire nel cast la fidanzata (Jennifer Tilly) di un mafioso (Joe Viterelli), anche se senza talento, così che la sua ultima opera venga prodotta. È il primo film di Allen in cui non compaiono né Diane Keaton né Mia Farrow.

5. Vicky Cristina Barcelona – 2008

Film di ripresa, assieme alla trilogia di Londra, dopo il flop cominciato con La maledizione dello scorpione di giada (2001) e la seguente crisi in America. Due amiche americane (Rebecca Hall, Scarlett Johansson) sono in vacanza in Spagna e, in una galleria d’arte, incontrano un pittore (Javier Bardem) di cui si innamorano entrambe. La situazione si complica quando arriva la sua ex moglie (Penelope Cruz), con la quale il pittore ha sempre avuto una relazione molto passionale.

6. Midnight in Paris – 2011

Acclamato dalla critica e dai fan, è sicuramente uno dei film più famosi di Woody Allen, nonché uno dei più romantici. Gil (Owen Wilson) è uno sceneggiatore nostalgico e innamorato di Parigi. Mentre si trova nella capitale francese per un viaggio assieme alla sua fidanzata (Rachel McAdams) e la sua famiglia, si ritrova misteriosamente negli anni ’20 ogni notte, a mezzanotte in punto. Incontra quindi molte personalità note dell’epoca, come Gertrude Stein (Kathy Bates) e Ernest Hemingway (Corey Stoll) e si innamora di Adriana (Marion Cotillard). È stato il primo film di Woody Allen a guadagnare più di 100 milioni di dollari in tutto il mondo.

 

Non ci resta quindi che ripetere buon compleanno, Woody Allen!

 

Leggi anche:

Woody Allen, comicità alla Scala

Netflix dicembre: tante novità, da George Clooney a Sabrina 4

Amazon Prime Video: le novità di dicembre 2020

Disney+: le novità di Dicembre 2020

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *