50534.jpg
Cinema

Boyhood, il film che ha trionfato ai Golden Globes 2015

“Boyhood” ha trionfato ai Golden Globes 2015, ed è un buon segnale per i prossimi Academy Awards.

In Italia è stato accolto abbastanza freddamente, mentre negli Stati Uniti sono letteralmente impazziti. Ma cos’ha di speciale la pellicola di Richard Linklater?

Innanzitutto i tempi di ripresa: solo 39 giorni, ma diluiti in un tempo lunghissimo. Per 12 anni il cast del film si è ritrovato per continuare le riprese realizzando il racconto della vita stessa. Vediamo così crescere e invecchiare i protagonisti Ethan Hawke, Patricia Arquette ed Ellar Coltrane, in un viaggio emozionante e trascendente attraverso gli anni che vanno dall’infanzia all’età adulta. Ce n’è per tutti: dallo spleen adolescenziale alla difficoltà di essere genitori, in un racconto verosimile e quasi documentaristico che, se a tratti sembra freddo, in realtà nella sua totalità rappresenta un vero colpo basso per gli emotivi.

Un esperimento che parla al cuore: la forza – e la poetica – di questa pellicola sta proprio in questo: nella bellezza della normalità. Perché alla fine la vita è tutta qui.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!