nina zilli
Spettacolo,  TV

Chi è Nina Zilli? Ospite di Brignano a Un’ora sola vi vorrei

Tutto quello da sapere su Nina Zilli, ospite di Enrico Brignano nel suo programma Un’ora sola vi vorrei

Nella prima puntata della seconda edizione di Un’ora sola vi vorrei, il one man show di Enrico Brignano su Rai2, sarà ospite Nina Zilli. Il programma si preannuncia giù un vero successo, ma conosciamo meglio la vita e la carriera della cantautrice.

Ecco chi è Nina Zilli

Nina Zilli, pseudonimo di Maria Chiara Fraschetta, nasce il 2 febbraio 1980 a Piacenza. Trascorre l’infanzia a Gossolengo e in Irlanda, dove è ospite di una famiglia per imparare l’inglese in una scuola internazionale. Fin da piccola, Nina studia al conservatorio canto lirico e si esibisce in uno stile punk e rock. A 17 anni crea una band chiamata The Jerks.

Dopo il liceo, vive per due anni negli Stati Uniti, tra Chicago e New York: è proprio qui che incontra i generi R&B, motown, soul e reggae, mantenendo un contatto con la musica italiana degli anni ’60 e il pop rock. Successivamente si laurea in Relazioni Pubbliche presso l’Università IULM di Milano. La sua carriera comincia come veejay di MTV e procede attraverso varie collaborazioni con gruppi della scena reggae/rocksteady.

nina zilli

È nel 2009 che sceglie il suo nome d’arte, che vede la combinazione tra il nome della sua cantante preferita Nina Simone e il cognome della madre. Firma un contratto con la Universal e pubblica il suo primo EP. Il singolo 50mila, in coppia con Giuliano Palma, ottiene un grande successo e viene incluso in Mine vaganti, il film di Ferzan Ozpetek.

Al Festival di Sanremo 2010, Nina Zilli arriva in finale tra le Nuove Generazioni con il brano L’uomo che amava le donne. La canzone ottiene il Premio della Critica Mia Martini, il premio Sala Stampa Radio Tv e il Premio Assomusica 2010.

Da lì la sua carriera decolla. Pubblica l’album Sempre lontano, che diventa anche disco d’oro. Sempre nel 2010, riceve il premio New Artist ai Wind Music Award. Torna a partecipare al Festival di Sanremo nel 2012 con il brano Per sempre, che anticipa il suo secondo disco L’amore è femmina.

L’esperienza a Italia’s Got Talent e il ritorno a Sanremo

nina zilli

Nel 2014, collabora con J-Ax per il brano Uno di quei giorni. Nel 2015 torna sul palco dell’Ariston con la canzone Sola, con cui arriva nella nona posizione della classifica generale. Lo stesso anno partecipa alla sesta edizione di Italia’s Got Talent come giudice, al fianco di Luciana Littizzetto, Claudio Bisio e Frank Matano.

Nel 2020, torna a Sanremo come ospite nella serata dei duetti, accompagnando il vincitore Diodato nel brano 24 mila baci.

Nina Zilli è riconosciuta per il suo interessante stile musicale, molto influenzato da personalità come Nina Simone, Etta James e Otis Redding. La vedremo martedì 6 aprile al fianco di Enrico Brignano, tra sketch comici e momenti musicali.

Leggi anche:

Un’ora sola vi vorrei su Rai 2: il 6 aprile torna Enrico Brignano

Marvin Vettori chi è? la sua storia tutta da raccontare

Alessio Boni a Verissimo: l’attore si racconta a Silvia Toffanin

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *