Michelle Obama è splendida sulla cover di Vogue

Michelle Obama è splendida sulla cover di Vogue

Una Michelle Obama bellissima e fascinosissima appare sulla copertina di dicembre di Vogue Usa, fasciata in un abito di Caroline Herrera, e poi in Versace, che la valorizza.

Nelle ultime apparizioni ufficiali la First Lady uscente, Michelle Obama,  è apparsa sempre più sicura di se e a suo agio in abiti da diva, ricordiamola ancora in quell’esplosivo vestito arancione di Versace.

La fotografia è di Annie Leibovitz, che ci mostra una Michelle Obama in una versione inusuale, perché non ufficiale: una bellissima donna, che non ostenta la ritrovata libertà dagli impegni ufficiali degli ultimi 8 anni, ma che ne prende atto, e comincia a riassaporare il poter essere una persona comune, anche se sappiamo tutti che difficilmente Michelle Obama cadrà nell’anonimato, ma che anzi si faranno continui paragoni con la nuova First Lady, e forse pecchiamo di arroganza ma pensiamo di sapere già chi ne uscirà vincente.

Le foto della Leibovitz sono accompagnate a un testo in cui si ripercorre il periodo in cui Michelle ha fatto della Casa Bianca un posto più “umano”, in cui ha portato tanti studenti in visita, ha creato un orto per nutrirsi dei frutti e seguire una dieta corretta, tema che le è sempre stato a cuore e sul quale ha insistito tanto con gli americani, spesso sovrappeso perché abituali consumatori di junk food e restii a fare del movimento fisico.

L’autore dell’articolo, Jonathan Van Meter, era presente quando stupì gli ospiti, gli studenti della Howard University, co-presentando la popolarissima trasmissione “Ellen”, condotta dalla star progressista Ellen DeGeneres.

Proprio nelle ultime ore sta diventando sempre più forte la voce di chi la vorrebbe candidata per le prossime presidenziali nel 2020, ma la Obama, almeno per il momento, ha smentito ogni interesse a farlo, e si evince che voglia godersi un po’ di quiete e normalità, quella che emerge anche dalle pose più naturali e non più istituzionali. 

Staremo a vedere, rimaniamo in tanti ad essere convinti che questa donna avrebbe avuto molte più chance di vincere Donald Trump, perché l’empatia tra lei e la popolazione, non solo americana, è sempre stata molto alta e viva.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai