,

GIANNA NANNINI, INNO IL PIU’ VENDUTO. ERA IL 24 GENNAIO 2013

GIANNA NANNINI, INNO IL PIU’ VENDUTO. ERA IL 24 GENNAIO 2013

Gianna Nannini, Inno.

Malgrado non ne avesse bisogno, il Partito Democratico ha portato bene a Gianna Nannini,  Inno infatti, dopo essere stato scelto come colonna sonora da Bersani stesso, esordisce al primo posto in classifica, scalzando Lorenzo Jovanotti (Backup 1987-2012 il best, #2) dopo un mese di regno incontrastato.

Il disco è dedicato alla “rinascita”, l’ennesima rinascita pop che, pur avendo una produzione eccellente e una leggiadra scorrevolezza, non colpisce certo per originalità. Ciò nonostante questo esordio costringe tutti gli altri artisti a scalare una posizione rispetto la settimana scorsa: Noi di Eros Ramazzotti si ritrova al numero tre, Sesion Cubana di Zucchero scende al quarto, Una storia semplice dei Nagramaro al quinto e Live Kom 011 di Vasco Rossi finisce al numero otto.

al sesto posto

Fanno eccezione L’amore è una cosa semplice di Tiziano Ferro che resiste al numero sei e dintorni da più di un anno, mentre L’Ultima Thule (#7) di Guccini e Take me home (#10) degli One direction scivolano di ben due posizioni.

Segnaliamo al numero nove In a time lapse di Ludovico Einaudi, ennesima produzione che ricorda in tutto e per tutto una colonna sonora malinconica e spirituale.

Einaudi è ritenuto per certi versi il concorrente “onesto e minimalista” di Allevi e, al di là dei gusti personali, sarà interessante osservare nel lungo periodo chi si aggiudicherà la palma del più venduto.

Attualmente Allevi si trova al numero 64 a tre mesi di distanza dall’uscita di Sunrise. Vinca il migliore!

Tra i singoli ci sono solo due cambiamenti di rilievo, due brani giunti dalle retrovie che, almeno per il sottoscritto, potevano anche rimanere dov’erano: What I might do (#8) di Ben Pearce e Die young (#10) di Ke$ha.

Alzo il volume e scivolo nel vuoto…

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai