ALESSANDRO BORGHI E PATRICK DEMPSEY IN ‘DEVILS’

ALESSANDRO BORGHI E PATRICK DEMPSEY IN ‘DEVILS’

Borghi Dempsey. Devils, la serie tv firmata Sky, che vede impegnati Alessandro Borghi e Patrick Dempsey in un thriller finanziario tutto Made in Italy.

La prima puntata di Devils – la serie tv che mette Alessandro Borghi contro l’avversario finanziario Patrick Dempsey – è stata presentata in esclusiva mondiale, ieri a Cannes.

La serie, le cui riprese sono terminate pochi mesi fa, si ispira al romanzo I diavoli di Guido Maria Brera, edito da Rizzoli. Prodotta da Sky Studios, in collaborazione con Lux Video, la serie tv andrà in onda negli USA nella prossima primavera.

Ma andiamo più a fondo (promesso, senza spoiler!)

Il film è ambientato durante la crisi economica del 2008. Alessandro Borghi, nei panni di Massimo Ruggero, è un genio della finanza che lavora per la New York – London Investment Bank. Il suo personaggio ricalca tipicamente il ruolo dello squalo della finanza, un personaggio complesso e opportunista, capace di approfittare delle debolezze altrui per il proprio interesse personale ed economico.

Spettacolo: Alessandro Borghi e Patrick Dempsey in 'Devils'
Borghi e Dempsey in una scena del film

Il suo obiettivo, dopo aver fatto guadagnare alla società per cui lavora 250 milioni di dollari, è un importante avanzamento di carriera. Ma gli eventi subiranno una lunga serie di deviazioni dal corso sperato.

Inoltre, il suo rivale e consigliere amministrativo, nei panni di Patrick Dempsey, tenterà a tutti i costi di ostacolare la carriera del broker. I due si scontreranno per tutta la durata della puntata a suon di battute mordaci e taglienti.

Io sono partito dal basso e non posso che salire. Purtroppo per te è l’esatto contrario e non puoi che precipitare.

Così Borghi, nei panni di Ruggero, si rivolge al suo avversario

Attorno ai due protagonisti della serie, girano numerosi personaggi. Importante il ruolo di Kasia Smutniak che recita nei panni della moglie del bellissimo attore americano.

DIETRO LE QUINTE

Se Patrick Dempsey, amato e conosciuto da milioni di donne, parla senza doversi presentare, per Alessandro Borghi Devils è il trampolino di lancio verso la fama internazionale.

Dopo gli esordi in Distretto di Polizia e Don Matteo, l’attore italiano ha recitato in Suburra e, come protagonista, nell’acclamatissimo film Sulla mia pelle, del 2018.

Sono davvero eccitato. Per prepararmi al ruolo di Massimo ho parlato moltissimo con Guido Brera che mi ha insegnato tutto della finanza, rispondendo a tutte le mie domande. 

Alessandro Borghi

Queste invece le parole di Patrick Dempsey riguardo l’esperienza sul set cinematografico:

Sono stato molto felice di prendere parte a questo prodotto italiano dal respiro internazionale e sono stato felice di lavorare con Alessandro, un attore di grande talento, Kasia e tutti gli altri. Abbiamo avuto la percezione quasi subito durante la lavorazione che questa non sarebbe stata una serie come tutte le altre, ma qualcosa di davvero speciale.

Spettacolo: Alessandro Borghi e Patrick Dempsey in 'Devils'
Borghi e Dempsey in un selfie

La serie tv è stata girata a Roma che, ben camuffata, sembra quasi assomigliare a Londra. L’eco della crisi economica serpeggia realisticamente lungo tutta la serie. Ecco quindi che il risultato sembra assomigliare a La Grande scommessa, con Christian Bale e Ryan Gosling. Ma stavolta non c’è traccia di umorismo che alleggerisca tutto quel cinismo prepotente.

Insomma, un film sul lato oscuro della finanza. Un prodotto italiano con un taglio internazionale e un’occhio di riguardo verso il fattore estetico.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Susanna Ferrari
Articoli dell'Autore / Susanna Ferrari

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>