zona arancione regole
NEWS

Zona arancione regole: cosa poter fare, cosa no

Zona arancione regole: cosa poter fare, cosa no

Zona arancione regole. Oggi 4 gennaio, è l’ultimo giorno prima del 5 e 6 gennaio che saranno ancora rossi, in cui sarà vietato uscire dal comune e le altre restrizioni. Poi, a partire dal 7, nuove regole. Ma come bisogna comportarsi oggi? Cosa si può fare? Cosa no? 

Zona arancione regole

L’Italia torna in zona arancione per un giorno, 4 gennaio. Liberi gli spostamenti nel proprio comune e aperti i negozi. Rimangono invece chiusi per tutta la giornata bar e ristoranti, in vigore anche il coprifuoco dalle 22 alle 5. È l’ultimo giorno di libertà, sia pure limitata, prima della nuova zona rossa che scatterà il 5 e il 6 gennaio. Intanto, cosa si può fare?

si può andare nei negozi: potranno rimanere aperti, oggi, fino alle 21;
– bar e ristoranti saranno chiusi: ma si può prendere cibo da asporto fino alle 22, e ordinare a domicilio;
– ci si potrà muovere liberamente all’interno del Comune tra le 5 e le 22;
– si potrà uscire dal proprio comune, rimanendo all’interno della propria regione solo per due ragioni:

a) quelle che consentono di andare al massimo in due persone (senza contare i minori di 14 anni e le persone con disabilità e non autosufficienti) una sola volta al giorno a trovare un parente o un amico

b) quelle che permettono di spostarsi, anche in più di due adulti, dai «piccoli comuni» (quelli con popolazione non superiore ai 5.000 abitanti) percorrendo una distanza «non superiore a 30 chilometri dai relativi comuni»: resta vietato però andare nel capoluogo di provincia.

zona arancione oggi

Flash news

Oggi, lunedì 4 gennaio 2021, è l’ultimo giorno di zona arancione previsto nel decreto Conte di Natale sulla stretta anti Covid-19Regole, in particolare quelle sugli spostamenti, meno ferree rispetto ai giorni di zona rossa, ma rimangono comunque alcuni divieti che è bene tener presente. Si ricorda, che dal 7 Gennaio 2021 vi sarà un nuovo Dpcm, con nuove regole su restrizioni/divisione per zone di contagio ecc.

Per muoversi fuori dal proprio Comune di residenza serve l’autocertificazione. E in questo caso gli spostamenti sono consentiti per: motivi di lavoro, urgenza o salute. Ma anche per le visite a parenti o ad amici, che possono essere fatte in tutta la regione di residenza (quindi anche al di fuori del proprio Comune) solo una volta al giorno, al massimo in due persone (i minori di 14 anni e i disabili non rientrano nel conteggio), e negli orari in cui non vige il coprifuoco: quindi dalle 05 alle 22. È inoltre consentito – per singolo nucleo famigliare – raggiungere le seconde case, purché si trovino nella stessa regione di residenza.

 

LEGGI ANCHE: 

SanPa: la Docu serie di Netflix riaccende le polemiche su San Patrignano

Coronavirus: gli ultimissimi dati del 3 gennaio 2021

Stasera in tv 4 gennaio: una serata di visioni incredibili 

La Dolce Vita: il capolavoro di Fellini

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *