aggiornamenti presidenziali usa 2020
NEWS

USA 2020: ecco gli ultimissimi aggiornamenti sui risultati delle presidenziali americane – Biden a un passo dalla vittoria

USA 2020: ecco gli ultimissimi aggiornamenti sui risultati delle presidenziali americane – Biden a un passo dalla vittoria

USA 2020: aggiornamenti sulle presidenziali 

Ecco come procede lo spoglio dei voti delle elezioni presidenziali americane.

BIDEN 253 grandi elettori – TRUMP 213 grandi elettori

Pennsylvania (20)   Biden +28.833 voti 

Georgia (16)  Biden +4.395 voti 

Nevada (6)  Biden +22.657 voti       

Arizona (11)  Biden +29.861 voti

Rispetto alla situazione attuale, si pensa che nell’Arizona e nel Nevada continuerà ad aumentare il vantaggio di Biden.

La Pennsylvania ha annunciato il vantaggio di Biden nei voti rispetto allo sfidante Trump, che fino ad ora si trovava in testa. Questo stato basterebbe a Biden per raggiungere, e superare, i 270 grandi elettori.

È di poco fa la notizia del sorpasso di Biden in Georgia, con ormai più di mille voti. Lo stato della Georgia non ha rilevato nessuna frode nel conto dei voti, ma procederà con il riconteggio nei prossimi giorni.

Alcuni network televisivi minori stanno cominciando ad attribuire la vittoria a Biden, visto il suo sorpasso in Pennsylvania. Ovviamente è necessario aspettare l’annuncio dei media televisivi più importanti e più affidabili.

La CNN ammette però che Donald Trump non avrebbe l’intenzione di accettare e riconoscere la sconfitta. Solitamente, il candidato che perde alle elezioni fa un concession speech dove si congratula con il vincitore e ammette di aver perso. In molti sostengono che Trump non intenderebbe farlo.

Un dato è certo. Grazie ad una affluenza di elettori molto elevata, Joe Biden, con oltre 73 mila voti ad oggi 6 novembre, è il candidato che ha ricevuto più voti nella storia degli Stati Uniti, ancora prima di aver conquistato la nomina da presidente.

L’altro candidato che ha ottenuto finora questo record è stato Obama nel 2008.

In uno dei suoi ultimi discorsi, Biden ha affermato: «È chiaro che stiamo vincendo in abbastanza stati che ci permetteranno di raggiungere i 270 grandi elettori. Non sono qui per dire che ho vinto, ma per dire che tutti i voti contano». Il candidato ha poi riassunto la situazione negli stati ancora in bilico. Si è dichiarato fiducioso rispetto ad una possibile vittoria in Pennsylvania, visto che a mancare sono solo più i voti per posta.

aggiornamenti presidenziali usa 2020
Le vittorie di Trump e Biden nei vari stati.

La Florida, la Pennsylvania e l’Arizona

Gli spogli dei seggi stanno registrando una relativa lentezza. Durante le prime ore dell’election day sia Trump che Biden hanno conquistato la vittoria negli stati in cui avrebbero dovuto vincere secondo i pronostici. Dopo svariate ore di testa a testa continui, i network americani, come Associated Press, hanno assegnato definitivamente la Florida a Trump, permettendogli una rimonta nella quota dei grandi elettori.

La Florida, oltre che essere fondamentale alle elezioni, è anche lo stato natale di Donald Trump e contiene al suo interno delle aree chiave piuttosto differenziate tra loro.

La Pennsylvania è un altro stato fondamentale per queste elezioni. Al momento Trump sembra essere in vantaggio su Biden. Alcuni funzionari locali dicono che in questo stato il conteggio dei voti si protrarrà a lungo, addirittura forse fino a venerdì. In questo stato infatti verranno considerati i voti per posta che arriveranno fino al 6 novembre, a patto che spediti prima dell’election day del 3.

Biden invece viene dichiarato da molti network americani come vincitore in Arizona, ma non gli basterebbe per la vittoria alle elezioni. Si tratterrebbe comunque dell’unico stato passato dai Repubblicani ai Democratici rispetto alle precedenti elezioni del 2016.

USA 2020: aggiornamenti sulle presidenziali – l’importanza del Midwest

La partita quindi resterebbe aperta spostandosi nel Midwest, con gli stati del Michigan, del Wisconsin e della Pennsylvania.

Alcuni network americani hanno assegnato lo stato del Wisconsin al candidato democratico. Lo scarto con il suo avversario sarebbe comunque molto sottile, di soltanto 20 mila voti. Il Wisconsin dopo l’Arizona è il secondo stato a passare in mano ai Democratici.

Successivamente anche lo stato del Michigan è stato assegnato a Joe Biden. Il comitato elettorale di Trump, però, è subito intervenuto, chiedendo di sospendere gli scrutini nello stato perché ritenuti contro la costituzione.

Altri stati di cui si attendono ancora risultati sono la Georgia e il Nevada. Per la prima volta in questa election night, il New York Times dà a Biden più possibilità rispetto a Trump di vincere in Georgia, uno stato importantissimo.

aggiornamenti presidenziali usa 2020
Trump vs Biden

In generale Trump si sta dimostrando più forte in diversi stati in bilico rispetto a quanto avessero previsto i sondaggi. Il presidente ha sicuramente ottenuto un riscontro importante, riuscendo a conquistare un elettorato repubblicano notevole. Biden sembra però avere al momento più strade a suo favore per raggiungere e conquistare i 270 grandi elettori necessari all’elezione.

Intanto, questa lunga attesa nello scoprire i risultati finali porta a considerare le elezioni americane di quest’anno non solo come quelle con il maggior numero di partecipazioni nella storia, ma anche come una delle più lunghe nel conteggio dei voti. L’affluenza alle urne registrata infatti equivale al 67%, il dato più alto da oltre un secolo.

I discorsi di Biden e Trump

Alle sei e trenta del mattino del 4 novembre, ora italiana, Joe Biden ha tenuto un discorso molto ottimista a Wilmington, nel Delaware. Si è dichiarato fiducioso nella sua vittoria in Arizona e in Georgia. «E prendiamoci tempo per contare i voti perché vinceremo anche in Pennsylvania» ha aggiunto.

Anche Trump ha tenuto un discorso, più tardi rispetto al suo avversario. Il presidente uscente ha affermato di fronte alla Casa Bianca: «Eravamo pronti a festeggiare la vittoria, ma poi è stato tutto annullato. Abbiamo già vinto, il conteggio dei voti in corso è una frode».

aggiornamenti presidenziali usa 2020
Trump durante uno dei suoi discorsi alla Casa Bianca.

La sua sarebbe un’accusa nei confronti dei democratici, che a parer suo stanno truccando i voti per rubare la vittoria. Infatti ha anche annunciato un futuro ricorso alla Corte Suprema, composta da sei giudici conservatori che potrebbero appoggiarlo in questo.

«Ma siamo comunque pronti per festeggiare, stiamo vincendo ovunque» ha poi aggiunto, dichiarandosi praticamente vincitore nonostante i risultati non siano ancora stati confermati.

Cominciano le contestazioni. Durante un confronto con i giornalisti, Bill Stepien, il capo del comitato elettorale di Donald Trump ha dichiarato che i network americani hanno assegnato scorrettamente l’Arizona a Biden.

Leggi anche:

USA 2020: è cominciata la corsa finale per la Casa Bianca – ecco gli ultimi sondaggi al 2 Novembre

Per chi votano i vip americani?

USA 2020 – Il sogno americano: utopia o realtà?

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *