ballottaggio roma
NEWS

Scarsissima l’affluenza alle comunali di Roma, votazione per il ballottaggio non partecipata

Bassissima l’affluenza alle urne per il ballottaggio di Roma, elezioni amministrative verso un record di astensioni

Sono in corso le votazioni per l’elezione del nuovo sindaco di Roma, ma l’affluenza alle urne non sembra essere molto partecipata per questo ballottaggio a Roma.

Il ballottaggio a Roma, tra oggi e domani si deciderà il nuovo sindaco

Nella giornata di oggi domenica 17 ottobre e domani lunedì 18 ottobre, i cittadini della capitale, si recheranno alle urne per scegliere il loro futuro sindaco. Questa mattina, all’apertura delle urne, è iniziata la votazione per il ballottaggio di Roma. Contemporaneamente, si voterà anche in altre città per le elezioni comunali, come a Trieste e Torino.

Chi sono i candidati?

I candidati al ruolo di sindaco di Roma sono Enrico Michetti e Roberto Gualtieri. Il primo candidato per il centro destra, il secondo per il Pd. Enrico Michetti, classe ’66, di professione avvocato e professore universitario. Conosciuto anche per la sua carriera radiofonica e dal 2008 Direttore della Collana Editoriale Giuridica. Ha ottenuto anche dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella l’onorificenza di Cavaliere dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nello scorso turno il candidato Michetti ha ottenuto il 30,15% delle preferenze. Roberto Guarltieri, come lo sfidante, classe ’66, Laureato in Storia contemporanea, docente dell’omonimo corso di laurea alla Sapienza di Roma, eletto nel 2014 al Parlamento Europeo. Sembra essere il candidato favorito, nonostante alla prima votazione è stato sconfitto da Michetti, con una preferenza del 27,03%. Il ballottaggio a Roma sarà tra loro due ed entrambi si sono già recati alle urne.

ballottaggio roma
Candidato sindaco Enrico Michetti
ballottaggio roma
Candidato sindaco Roberto Gualtieri

Come si vota

Si vota tra le giornate di domenica 17 ottobre e lunedì 18. Le urne saranno aperte dalle ore 7 del mattino alle ore 23 la domenica, e dalle 7 alle ore 15 lunedì. Per esprimere il proprio voto basterà fare una croce sul candidato sindaco preferito. Diventerà sindaco della capitale romana il candidato che avrà ottenuto il numero di voti validi. In caso di parità, il Ministero specifica che “è proclamato eletto sindaco il candidato appoggiato dalla lista o dal gruppo di liste più votati. In caso di ulteriore parità di voti validi, viene proclamato eletto sindaco il candidato più anziano di età”.

 

L’affluenza al ballottaggio di Roma è scarsa, escono i primi dati a riguardo

Alle 12 sono uscite le prime rilevazioni sull’affluenza alle urne: è bassa. Hanno aperto alle 7:00 di questa mattina, domenica 17 ottobre, e si registra alla pubblicazione dei dati un’affluenza sotto il 10%, con precisione del 9,4%. Rispetto al primo turno, alla stessa ora, è minore. I risultati definitivi dell’affluenza verranno pubblicati alle 15 di lunedì 18 ottobre, alla chiusura delle urne. Vista la modalità di queste votazioni, cioè esprimere solamente la propria preferenza del candidato, la procedura di conteggi dei voti sarà molto più veloce: probabilmente già nel tardo pomeriggio i cittadini conosceranno il nome del loro nuovo sindaco!

LEGGI ANCHE:

Elezioni amministrative, Milano e Roma val bene una partita allo stadio

Alitalia chiude. E ora c’è Ita+

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *