Tiktok report
Attualità,  NEWS

Scandalo TikTok a Report su Rai 3:muore bambina di 10 anni

Le controversie di TikTok a Report: da semplice social network a pericolosa macchina di manipolazione e banca dati. TIKTOK Muore bambina di 10 anni

Lo scandalo di TikTok raccontato a Report su Rai 3. Muore bambina di 10 anni

Tik Tok Muore bambina di 10 anni. Balletti, vestiti, cani, trucchi. Tutto può essere il giusto soggetto per un video su TikTok, il social cinese che in soli due anni è riuscito a spopolare in tutto il mondo. Si tratta di una piattaforma dove gli utenti postano dei contenuti video, spesso dal tratto umoristico, per entrare in contatto con altre persone. Sembrerebbe un normale passatempo, un social come un altro, ma la realtà che si nasconde dietro è molto più complessa, celando un mercato di dati e di milioni e milioni di dollari.

Tiktok report

Il successo di TikTok. Muore bambina di 10 anni

Come già anticipato, TikTok è un social dove le persone creano un proprio account e postano video dalla durata di qualche secondo. La differenza rispetto agli altri social è che il successo è molto più facile da raggiungere grazie alle molte visualizzazioni. Ma come diventare una star del Social Network?

Per diventare uno degli account più seguiti sul social, è necessario seguire delle linee guida che detta TikTok. Questo vuol dire seguire tutto quello che l’app mette in tendenza, dalla scelta musicale dei propri contenuti agli effetti utilizzati. Ciò permetterà all’utente di essere indicizzato e i suoi video avranno visualizzazioni con cifre da capogiro!

Ci sono solo alcune normative da non infrangere. Infatti, TikTok è stato criticato da moti paesi, primo tra tutti India, che hanno accusato la piattaforma di permettere la condivisione di video con ragazzine che si esibiscono in balletti succinti, incitando in questo modo la pedofilia. Per ovviare il problema, il social banna, o comunque mette in showdown, i profili che mettono in mostra bambini.

Muore bambina di 10 anni

Ma perché ha successo l’app? Innanzitutto i ragazzini, spinti dalle grandi visualizzazioni, si cimentano nella creazione di video nella speranza di diventare delle star del web. Inoltre, TikTok ha messo a disposizione un fondo di 60 milioni di euro per i creator, che iniziano ad avere un guadagno quando raggiungono un elevato livello di visibilità.

Tiktok report

Le controversie e lo scandalo di TikTok su Report. muore bambina di 10 anni

Il social di tanto successo è però molto controverso, tanto da diventare una tematica influente anche nella geopolitica.

Se non lo paghi, il prodotto sei tu

TikTok, nonostante sia una piattaforma gratuita, costituisce un mercato di miliardi di dollari. Ma come è possibile? Ebbene, il mercato attorno al social cinese va avanti perché sono gli utenti ad essere venduti. L’app infatti analizza i dati degli utenti: le ricerche effettuate, i contenuti guardati, i link copiati. Tutte queste informazioni vengono poi vendute alle grandi aziende che saranno in grado non solo di capire meglio i consumatori, ma riusciranno anche ad influenzarli.

L’algoritmo utilizzato dai social, infatti, permette di capire i gusti dell’utente e fargli vedere i contenuti che potrebbe ritenere interessanti. In questo modo, le aziende possono far comparire le sponsorizzazioni di determinati prodotti in base ai gusti degli utenti e spingerli all’acquisto. Per questo motivo l’ex presidente USA Donald Trump ha provato a vietarne l’utilizzo ed il segretario di stato Pompeo ha dichiarato che è come vendere i propri dati alla Cina.

La fusione tra l’applicazione ed il marketing è ancora più palese se si pensa che su TikTok è possibile organizzare sponsorizzazioni e vendite dirette. Gli utenti con un elevato numero di follower, infatti, possono organizzare delle dirette in cui presentano dei prodotti e, nel contempo, appariranno dei pop-up tramite i quali gli utenti possono procedere all’acquisto. Con questo metodo, un’influencer cinese è riuscita persino a vendere un razzo!

La fusione del marketing con TikTok spaventa molte persone. Infatti, il social ha una forte influenza sulle persone a livello psicologico, tanto da diventare una vera e propria dipendenza. Nel documentario The Social Dilemma, disponibile su Netflix, i creatori dei primi social hanno dichiarato che la struttura delle piattaforma è attentamente studiata per creare dipendenza. Il principio utilizzato è lo stesso delle slot machine: se nelle slot machine si tira verso il basso una leva per scoprire quali immagini usciranno, sui social si scorre il dito verso il basso per vedere quali nuovi post compariranno.

Tiktok report
Immagine presa dal documentario The Social Dilemma di Netflix

Se sei interessato a vedere il servizio completo, clicca qui.

Potrebbe interessarti anche:

Report: la puntata del 16 novembre
Report: il vaccino anti-covid italiano

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *