martina luoni
Milano,  NEWS

Martina Luoni, muore a soli 27 anni la testimonial anti-Covid

Martina Luoni è morta all’età di 27 anni. La giovane milanese, divenuta testimonial anti-Covid per la Regione Lombardia, era paziente oncologica da quattro anni. Le era stato diagnosticato un cancro al colon metastatico che l’aveva costretta al complesso iter di visite e cure riservate ai malati oncologici.

A marzo 2020, con un video pubblicato su Instagram e diventato poi virale, Martina Luoni aveva denunciato le difficoltà di accesso alle cure ospedaliere da parte di una paziente oncologica come lei, a causa dell’eccessiva attenzione data all’emergenza sanitaria. La ragazza rivelò anche di aver ricevuto lunghi cicli di chemio e radioterapia, aggiungendo di doversi sottoporre a un’operazione poi rimandata a causa del Covid.

MARTINA LUONI: TESTIMONIAL ANTI-COVID PER LA LOMBARDIA

La popolarità di Martina crebbe a tal punto che la Regione Lombardia le chiese di diventare sua testimonial per la campagna anti-Covid. Fu così protagonista di un video-appello in cui invitava i cittadini a seguire meticolosamente le norme sanitarie per non intasare gli ospedali, garantendo così le cure per tutti.

“Mi ero rivolta a un ospedale milanese per la conservazione ovarica prima di iniziare la chemioterapia e la radioterapia, ma ho perso questa possibilità a causa del Covid ora sono in attesa di sapere se la mia patologia renderà possibile un’operazione. La mia è sia una denuncia sia un appello: una denuncia perché mi pare incredibile che non sia stato fatto di più per farsi trovare pronti alla seconda ondata ma anche un appello ai cittadini affinché rispettino le regole, in modo da non sottoporre le strutture sanitarie a una pressione eccessiva. Quando dite che questa è un’influenza e ‘tanto io sono giovane’ dovete invece pensare a vostra sorella, a vostra mamma, vostro nonno. Le vostre famiglie – io non ve lo auguro – potrebbero aver bisogno di cure mediche, anche non per il Covid. Ma, ragazzi, le cure ci vengono tolte!”

Il 28 maggio 2021, La Regione Lombardia aveva conferito a Martina il Premio Rosa Camuna, che riconosce pubblicamente «l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno di coloro che si siano particolarmente distinti nel contribuire allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia […]”.

martina luoni

FONTANA RICORDA MARTINA LUONI

Il Governatore della Regione Lombardia, Attilio Fontana, esprime cordoglio per la morte della ragazza: “Stento ancora a crederci. Ci ha lasciati Martina Luoni, la giovane di Solaro che ha contribuito in maniera convinta e importante a sostenere la nostra campagna per contrastare il Covid. La malattia che l’affliggeva da tempo purtroppo ha avuto il sopravvento. Non dimenticheremo mai il suo sorriso, l’energia di una ventisettenne caparbia e determinata. Lo sguardo deciso e solare con cui, camminando sul belvedere di Palazzo Lombardia, invitava tutti a combattere contro il virus. Per lei una preghiera. Per i suoi cari il cordoglio di tutti i lombardi. Riposa in pace.”

LEGGI ANCHE:

Green Pass, obbligo esteso a milioni di lavoratori

Calo dei contagi Covid per la prima volta da giugno

Green Pass: ritirati tutti gli emendamenti

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *