figli maradona
NEWS

Figli di Maradona: inizia la battaglia per l’eredità

Eredità Maradona: inizia la battaglia tra i figli legittimi e non

Figli Maradona

A soli due giorni dalla morte di Diego Armando Maradona, il mondo intero inizia a domandarsi su che fine farà la sua eredita. Infatti il noto calciatore ha avuto numerosissime relazioni con diverse donne nella sua vita e da molte di queste sarebbero nati dei figli.

Il Pibe de Oro, però, non ha sempre riconosciuto la sua prole e la spartizione dell’eredità potrebbe essere la prova del nove per capire chi siano effettivamente i suoi figli.

Chi sono i figli, legittimi e illegittimi, di Maradona

L’ex campione del calcio ha ufficialmente 5 figli, avuti da diverse relazioni: Diego, Dalma, Giannina, Jana e Diego Fernando.

Diego Sinagra, meglio noto come Diego Maradona Jr, è il primogenito nato nel 1986 da Cristiana Sinagra, una ragazza napoletana. Il calciatore, però, non ha riconosciuto subito il figlio poiché in quel periodo aveva una relazione stabile con un’altra donna. Il riconoscimento del figlio fu graduale e richiese molti anni: nel 93 un tribunale ne riconobbe la paternità e dieci anni dopo, nel 2003, ci fu il primo incontro con il ragazzo. Solo nel 2007 Maradona riconoscerà pubblicamente Diego Jr come suo figlio.

figli maradona

Nonostante il rapporto complicato, Diego Jr ha sempre provato un affetto e una stima immensa per il padre, con cui ha recuperato il tempo perso.

Dalma e Giannina, invece, sono nate dal matrimonio con Claudia Villafañe, durato dal 1984 al 2003. Entrambe sono nate a Buenos Aires, rispettivamente nel 87 e nel 89. Il loro rapporto con il padre è sempre stato buono fino all’anno del divorzio. Da lì sono nate diverse diatribe, legate principalmente all’eredità, che si sono anche manifestate tramite accuse sui social network.

Jana Maradona classe 1995, nasce come le sorellastre in Argentina, ma dalla relazione clandestina che il calciatore ha avuto con Valeria Sabalain. Così come per Diego Jr, El diez non ha subito riconosciuto la figlia poiché era ancora sposato con Claudia. Il riconoscimento ufficiale avvenne nel 2007, esattamente come per il primogenito, ma padre e figlia si incontreranno molto dopo.

Diego Fernando Maradona Ojeda è invece il più piccolo dei figli riconosciuti. Nato nel 2013 da Maradona e Veronica Ojeda, Diego ha sempre avuto un bel legame con il padre, che ha continuato ad adempiere ai suoi doveri nonostante la fine, non proprio pacifica, della relazione con Veronica.

Chi sono gli eredi di Maradona

Allo stato attuale delle cose, l’eredità del calciatore dovrebbe essere sparita tra i cinque figli riconosciuti ufficialmente: Diego, Dalma, Giannina, Jana e Diego. Ma la situazione sembra non essere poi così certa.

Innanzitutto, come dichiarato su Instragam nel 2019, Maradona potrebbe aver diseredato le due figlie Dalma e Giannina. In particolare, fu proprio Giannina a scatenare le ire del padre con dei commenti che lasciavano intendere che il Pibe de Oro non fosse sano. Adirato, El Diez affermò che la figlia si preoccupava più di cosa le avrebbe lasciato una volta morto e, per questo motivo, decise di diseredarla dando tutto in beneficienza. Che manterrà la promessa?

figli maradona

A complicare la situazione potrebbero esserci altri figli illegittimi a reclamare la loro parte di eredità. Infatti, nel 2001 ebbe un figlio, Santiago, con la modella Natalia Garat, ma non lo conobbe mai ufficialmente. La prole del calciatore, poi, avrebbe raggiunto anche Cuba, dove Maradona trascorse del tempo per le terapie di riabilitazione. Là nella isola del buen retiro, infatti, le gemelle Joana e Lu, Javielito e un quarto ragazzo, che non ha mai rivelato pubblicamente la sua identità, aspettano il riconoscimento della paternità di Maradona.

Leggi anche:

Diego Armando Maradona: il più grande di sempre

è morto Maradona: add10s

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *