Enrico Varriale
NEWS

Enrico Varriale, a processo per stalking e violenza contro la ex

Enrico Varriale, “prove schiaccianti” della violenza contro la ex. Si va verso il processo immediato.

Enrico Varriale, famoso giornalista Rai, accusato di stalking e violenza contro la compagna, Andrà a processo. I magistrati hanno ritenuto le prove che hanno esaminato come schiaccianti.

Enrico Varriale accusato di stalking e violenze dalla ex compagna

Enrico Varriale  è un giornalista e conduttore televisivo italiano, ex vicedirettore di Rai Sport. Nel Settembre 2021 è accusato per stalking e violenze nei confronti della ex compagna, la quale ha denunciato anche di essere stata accusata e picchiata. Il giudice del Tribunale di Roma ha disposto a carico di Varriale la misura cautelare del “divieto di avvicinamento” alla persona offesa. Il 22 Novembre 2021 hanno richiesto per il giornalista il processo immediato, in quanto la Procura della Repubblica ha ritenuto “schiaccianti” le prove a suo carico.

La Rai, in attesa della sentenza definitiva sulle sue effettive responsabilità, lo ha sospeso. Un provvedimento che inizialmente l’emittente televisiva non aveva preso, ma che ha effettuato solo dopo che la Procura della Repubblica ha chiesto il processo immediato. Il telecronista, assistito dal suo avvocato difensore Fabio Lattanzi, ha sempre respinto le accuse della ex compagna, dichiarando che si trattava di falsità: “Chi mi conosce sa che non sono così”.

Le accuse della ex compagne e la lite

L’ex compagna ha denunciato le presunte violenze subite dal telecronista sportivo durante una lite, raccontando agli inquirenti quanto sarebbe successo lo scorso 6 Agosto:

Mi ha stretto le mani attorno al collo mentre cercavo di difendermi. Mi ha presa a calci, percosso le braccia, e mi ha scossa violentemente al muro.

La lite  si è conclusa per lei con la necessità di ricorrere a cure mediche con una prognosi di cinque giorni e al termine della quale Varriale è stato destinatario di un divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi da essa frequentati.

Dopo l’aggressione, la donna ha interrotto la relazione, ma lui avrebbe tentato “ossessivamente di entrare in contatto”, con telefonate, messaggi e blitz al citofono. Gli appostamenti di Varriale avrebbero determinato attacchi di panico nella vittima.

Secondo quanto dichiarato dal giornalista la discussione in atto con la ex compagna sarebbe scaturita dalla gelosia della donna. Al momento dell’accaduto la coppia era rientrata dalle vacanze estive, entrambi si trovavano in casa, ma prima di andare a letto lei lo avrebbe accusato di averla tradita, così sarebbe nata la lite.

Varriale ha spiegato di aver lasciato l’appartamento quella sera, per poi tornare la mattina seguente. È allora dunque che sarebbe iniziata una nuova discussione tra i due, a seguito della quale la donna si è recata in pronto soccorso.

Enrico Varriale
Enrico Varriale accusato di stalking e violenze dalla ex compagna, andrà a processo.

La sentenza della GIP in attesa del processo

La GIP (giudice per le indagini preliminari) ha definito quella del giornalista come:

una personalità aggressiva e provocatoria, incapace di autocontrollo.

La stessa ex compagna sul comportamento del giornalista ha affermato che

la relazione era proseguita tra alti e bassi sino ai campionati europei di calcio: da quell’epoca l’indagato si era mostrato molto nervoso, stressato con repentini scatti d’ira, almeno stando alla denuncia della vittima.

La notizia risulta ancora più dolorosa in previsione della giornata contro la violenza sulle donne che si terrà il 25 Novembre.

Leggi anche:

25 novembre: giornata contro la violenza sulle donne

La tutela delle donne fallisce: vittime non credute e leggi applicate male

Donne afghane: altra stretta sui diritti. Velo per giornaliste, e niente donne in soap opere. L’allarme di Unicef e il contributo di Kim Kardashian

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *