coronavirus 21 marzo
NEWS

CORONAVIRUS – ULTIME NOTIZIE 21 MARZO

Coronavirus – dati di oggi della Protezione Civile, resoconto della giornata di ieri, i nuovi divieti e la situazione in Lombardia

Dati del 21 marzo – coronavirus. La Protezione Civile, come ogni giorno, ha reso disponibili alle 18 i dati relativi al contagio da coronavirus di sabato 21 marzo. Il numero di contagiati attuali è di 42681, un incremento di 4821 nella giornata di oggi. Oggi ci sono stati 943 guariti portando il totale a 6072. I decessi sono aumentati di 793 unità, ricordandoci che vengono conteggiati tutti i decessi senza distinzione tra ‘da’ e ‘per’ coronavirus. Tra le persone ricoverate in ospedale, 2857 sono in terapia intensiva (7%) mentre 22116 sono in isolamento fiduciario a casa.

Resoconto della giornata del 20 marzo

Secondo i dati forniti ieri sera dalla Protezione Civile i casi continuano ad aumentare ma mantenendosi nel trend che va avanti da diversi giorni. I contagiati infatti continuano a non aumentare più in modo esponenziale.

Gianni Rezza, capo del dipartimento malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità ha affermato che qualche risultato si inizia a vedere nelle primissime zone rosse. Queste zone infatti hanno cominciato a prendere provvedimenti 10 giorni prima rispetto al resto dell’Italia. Il resto del Paese dovrà quindi aspettare un primo impatto delle misure restrittive verso la fine del mese.

Il bilancio dell’emergenza Coronavirus in Italia è di 47021 contagiati, di cui 5129 guariti e 4032 morti. Qui tutte le informazioni sulla giornata di ieri (CORONAVIRUS – ULTIMISSIME NOTIZIE DEL 20 MARZO).

Nuovi divieti dell’ordinanza anti-coronavirus

Nell’ordinanza di ieri sono state date delle misure più restrittive con lo scopo di contenere l’emergenza coronavirus. La normativa sugli spostamenti e sull’autocertificazione sono rimasti gli stessi ecco ciò che è stato aggiunto è cambiato:

  1. vietato l’accesso ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici
  2. attività fisica solo nelle vicinanze della propria abitazione. L’attività di gruppo è vietata
  3. portare fuori il cane è possibile ma solo nei pressi della propria casa e per un tempo limitato
  4. i supermercati resteranno aperti anche se alcune città hanno importo limitazioni più stringenti
  5. non sarà più possibile spostarsi in abitazioni diverse da quella principale, comprese seconde case usate per vacanza

La situazione in Lombardia – coronavirus 20 marzo

Il numero dei contagiati in Lombardia di ieri era di 22264, 2380 in più rispetto a giovedì. 7735 sono i pazienti ricoverati di cui 1050 in terapia intensiva. I deceduti sono arrivati invece a 2549. Un quadro drammatico ma che porta con se anche una buona notizia. Il ritmo di crescita dei contagi è rallentato passando dal 30% prima delle misure restrittive al 10%.

Dati di oggi: 25515 positivi, 3095 morti di cui 546 nelle ultime 24 ore. 1093 in terapia intensiva e 8258 ospedalizzati.

Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco, ha affermato che la battaglia di Milano è fondamentale per uscire bene e presto da questa emergenza. Milano e Interland contano infatti 3 milioni e mezzo di abitanti e la concentrazione della popolazione è un fattore importante nella diffusione del virus. Le misure restrittive sono importanti ma perché funzionino devono essere radicali.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *