Carlo Verdone
NEWS

Carlo Verdone: “Mi hanno chiesto di fare il sindaco ma voglio essere ricordato come attore”

Carlo Verdone e il sondaggio che lo voleva sindaco di Roma

Carlo Verdone, attore e regista durante la presentazione della serie “Vita da Carlo” rivela: “Mi era stato proposto, ho rifiutato”. Poi dice la sua su Roma: “Troppa burocrazia, spero che Gualtieri la abbatta”.

Carlo Verdone sindaco di Roma

Al festival del cinema di Roma ha partecipato anche Carlo Verdone, per la presentazione della sua nuova serie “Vita da Carlo”, in uscita il 5 novembre su Prime Video. L’attore romano, alla presentazione, ha ricordato l’episodio del 2012. La testata online Globalist, lanciò un sondaggio che in soli due giorni fu votato da 30mila persone, avvicinandosi al 70%,  a favore della candidatura di Carlo Verdone a sindaco di Roma.  A seguito della pubblicazione dell’esito del sondaggio Carlo Verdone ha risposto agli amici del Globalist:

Cari amici del Globalist,

Leggo con molto stupore ed un pizzico di imbarazzo l’idea di farmi candidare a sindaco di Roma o assessore alla cultura. Francamente non me lo sarei proprio aspettato. Credo che tutto nasca da una normalissima dichiarazione da me rilasciata al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, nelle quali muovevo delle critiche a Woody Allen. Ravvisavo in quel film una presentazione ovvia e banale di Roma. Una cita rappresentata per i soliti stereotipi, che all’estero tutti voglio vedere. un presepe perfetto, colorato e colorito, assai infantile e molto provinciale a livello europeo.

 Verdone: “Amo la mia città ma non potrei fare il sindaco”

La posizione dell’attore romano, riguardo a una possibile candidatura a sindaco della capitale sembrerebbe non essere cambiata. Ricordando l’episodio del 2012, ha dichiarato:

Ho rifiutato. Nella vita si può fare bene un lavoro solo, io so fare questo. Per fare il primo cittadino ci vuole passione e preparazione. E poi perché abbandonare il lavoro che ho cominciato nel 71 in un teatrino universitario?

Carlo Verdone dopo questa dichiarazione, ha lasciato anche spazio a commenti sull’ultima elezione comunale a Roma:

Gualtieri non lo conosco, staremo a vedere. Credo che la cosa principale di un sindaco sia quella di circondarsi una squadra molto rapida e onesta. Spero avrà questa fortuna, ma soprattutto spero che abbatta tutte le barriere burocratiche di questa città perché questa città è fregata dalla burocrazia.

L’amatissimo attore romano, ha concluso l’intervista dicendo:

Amo la mia città ma non potrei fare il sindaco. 

Leggi anche:

Roberto Gualtieri è il nuovo sindaco di Roma

Roma, Tarantino alla Festa del Cinema: è premio alla carriera

Ballottaggio 2021: centrosinistra in vantaggio a Roma e Torino

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *