baldwin incidente
NEWS

Si fa chiarezza sull’incidente di Baldwin sul set di Rust: la pistola era carica a sua insaputa

Si fa chiarezza sull’incidente di Baldwin: la pistola era carica a sua insaputa – Ecco cosa è successo sul set di Rust: le dichiarazioni di Alec Baldwin, news e ipotesi

Il mondo del cinema è stato sconvolto dalla notizia dell’incidente sul set di Rust, nel quale Alec Baldwin avrebbe sparato con una pistola carica  a due persone.

L’arma era una pistola di scena, che avrebbe dovuto essere caricata a salve. L’attore l’avrebbe puntata contro regista e direttrice della fotografia, ferendo gravemente il primo e uccidendo la seconda. Se fino a poche ore fa la dinamica dell’incidente non era ancora stata accertata, oggi sembrano essere emersi ulteriori indizi.

Ecco cosa sappiamo sull’incidente di Alec Baldwin.

Baldwin: incidente o sparatoria premeditata? La ricostruzione della polizia

Al trapelare della notizia, sono molte le domande avanzate sul coinvolgimento dell’attore Alec Baldwin nella sparatoria.

L’incidente è avvenuto sul set di Rust, un film western indipendente ancora in fase d produzione, nel quale Baldwin il ruolo del fuorilegge Harland Rust. La troupe si trovava in New Mexico ed era impegna nelle riprese di una scena d’azione, ambientata al Bonanza Creek Ranch, una struttura locale, che oggi è stata chiusa al pubblico.

Stando a quanto ricostruito dalla polizia di Santa Fe, incaricata del caso, le cose sarebbero andate in questo modo.

Come già più volte sostenuto dall’attore 68enne, che dopo l’incidente era in profondo stato di shock, Alec Baldwin era convinto di maneggiare un’arma caricata a salve. Baldwin l’avrebbe presa dal carrello nel quale si trovavano anche le altre armi di scena, con un gesto che probabilmente per lui era di routine. La pistola scelta dal carrello, però, conteneva proiettili veri. 

baldwin incidente
Baldwin sconvolto dopo la sparatoria

Secondo lo sceriffo locale, la pistola sarebbe stata consegnata a Baldwin da un assistente alla regia, David Halls, che – nell’atto di passare l’arma all’attore  avrebbe urlato «cold gun». L’espressione, che letteralmente significa “pistola fredda”, fa parte del gergo cinematografico: la si usa per assicurare la troupe che l’arma di scena in questione non contiene proiettili veri. Quella consegnata a Baldwin, però, era effettivamente carica.

Giunto sul set, l’attore ha poi utilizzato la pistola, inconsapevole di tutto. Stando a quanto ricostruito, però, avrebbe esploso ben due colpi prima di accorgersi che l’arma era carica: il primo ha colpito al petto Halyna Hutchins, 42enne direttrice della fotografia, mentre il secondo avrebbe ferito alla spalla Joel Souza, il regista di Rust, che si trovava dietro la donna. La Hutchins è morta poco dopo, nell’ospedale di Albuquerque.

Sparatoria sul set di Rust: chi è il vero responsabile?

Alla luce di una tale ricostruzione degli eventi, la domanda sorge spontanea: l’assistente alla regia sapeva o non sapeva che la pistola fosse carica, quando l’ha consegnata ad Alec Baldwin?

David Halls sostiene, come è ovvio, di no. E la polizia, al momento, non ha prove per sostenere il contrario. La produzione del film ha però consegnato la pistola alle forze dell’ordine: l’arma è tuttora oggetto di indagine balistica. I risultati orienteranno le future indagini. 

Al momento, oltre allo stesso Alec Baldwin, ad essere sotto esame sono l’assistente di scena e il cosiddetto “head armourer” del film, cioè l’addetto alla sorveglianza e alla messa in sicurezza delle armi di scena. L’head armourer di Rust, secondo un’indagine condotta dalla BBC, sarebbe la 24enne Hanna Gutierrez Reed, solamente al suo secondo impiego con questa mansione. 

Alec Baldwin rompe il silenzio: le dichiarazioni dell’attore

Dopo l’incidente, testimoni avevano visto Baldwin in stato di shock, in piedi di fronte all’ufficio dello sceriffo, piegato con le mani sulle ginocchia. A distanza di due giorni dalla sparatoria, l’attore ha deciso di rompere il silenzio. Ecco cosa ha scritto sul suo profilo Twitter.

Sempre tramite i social, ha poi aggiunto:

Sto collaborando pienamente con le indagini della polizia per affrontare come si è verificata questa tragedia e sono in contatto con suo marito, offrendo il mio sostegno a lui e alla sua famiglia. Il mio cuore è spezzato per suo marito, il loro figlio e tutti coloro che conoscevano e amavano Halyna.

baldwin incidente
Baldwin dopo l’incidente

In ogni caso, la polizia ha confermato che il caso resta aperto. E, così come per l’assistente alla regia e alla head armourer di Rust, anche Alec Baldwin non può essere escluso dalle indagini.

Leggi anche:

Alec Baldwin spara (davvero) sul set di Rust: uccisa una donna

Sparatoria Usa: un uomo uccide sei persone e poi si toglie la vita

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *