Alex Zanardi è stabile, viene tenuto in coma farmacologico. Danno neurologico molto grave

Alex Zanardi è stabile, viene tenuto in coma farmacologico. Danno neurologico molto grave

Alex Zanardi è stabile . L’ho conosciuto nel 2003, quando pubblicammo il libro autobiogafico “Però Zanardi da Castelmaggiore”, un libro che Alex ha voluto pubblicare per il figlio, per fargli vedere il percorso di chi dal terribile incidente, il 15 settembre 2001, sulla pista del Lausitzring, che avrebbe distrutto chiunque con meno vitalità della sua.

Durante una gara della Formula Cart la sua Honda-Reynard, all’uscita dalla corsia dei box, viene centrata dalla vettura del canadese Alex Tagliani. L’urto è violentissimo eAlex riporta l’amputazione traumatica di entrambe le gambe.

Rischia di morire dissanguato, ma non perde mai conoscenza. In qualche modo riescono a portarlo vivo in ospedale, a Berlino. Seguiranno mesi di sofferenza scandita dalle operazioni, il lento recupero, il riscatto.

Le gare, la formula 1

A 14 anni il papà gli aveva regalato il primo kart. Così aveva cominciato Zanardi, per poi fare la trafila nelle formula minori ed approdare in Formula 1, nel 1991, con la Jordan.

Nel Circus sarebbe rimasto fino al 1994, guidando anche per la Lotus. I risultati però non sono quelli attesi e, rimasto senza sedile, Zanardi si trasferisce negli Stati Uniti, dove si dedica alla Formula Cart. Tra il ’96 ed il ’98 le sue stagioni migliori, durante le quali lotta per il titolo.

La F1 si ricorda di lui e nel 1999 Frank Williams lo vuole sulla sua macchina. Ma non è un ritorno fortunato ed il pilota bolognese chiude la carriera con un bilancio di 44 gran premi, ma appena un punto raccolto. Decide di tornare alla Formula Cart, fino all’incidente in Germania.

 

Il libro. Alex Zanardi

Il libro andò benissimo con molte richieste dagli Stati Uniti, dove era popolarissimo,spesso invitato da Letterman, l’impegno nel sociale, l’attività sportiva sino alla vittoria olimpica.

La ripresa

Sono stati anni incredibili, pieni di iniziative tutte importate alla regola dei “5 secondi” quando pensi di avere dato tutto devi tener duro per ancora cinque minuti.

L’incidente di ieri, Alex Zanardi è stabile

Un allenamento a Pienza, con amici e con il suo allenatore, poi l’impatto durissimo con il camion, le fratture multiple alla testa e la lunga operazione (approfondisci).

Il bollettino delle 10.30

Condizioni gravissime, ma stazionarie

L’importante è che si stabilizzi in una settimana, dieci giorni. E poi se le cose vanno bene, pian piano possa essere risvegliato e possa essere valutato”. Zanardi viene tenuto in coma farmacologico e dopo l’esame di ieri sera, avvenuto dopo l’intervento chirurgico, non è prevista al momento una nuova Tac. “Ha un cateterino per la misurazione della pressione intra-cranica che ci tiene informati sulle condizioni dell’encefalo. In caso di bisogno farà una Tac, ma solo se varia la pressione”. Fa sapere Olivieri il professore che l’ha operato ieri.

Nuovo bollettino H 12.30

Coma farmacologico condizioni gravissime ,ma stazionarie

Sono gravissime le condizioni di Alex Zanardi, l’ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico, rimasto coinvolto in un incidente stradale in provincia di Siena.

FORZA ALEX

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Meet the author / Alessandro Dalai

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>