Mame Moda Viktor & Rolf, la mostra a Rotterdam. Performance 1999
Moda

VIKTOR & ROLF, LA MOSTRA A ROTTERDAM

Viktor & Rolf: Fashion Artists 25 Years, la mostra a Rotterdam

Al museo Kunsthal di Rotterdam fino al prossimo 30 settembre 2018 una retrospettiva celebra i venticinque anni di successi firmati Viktor & Rolf.

Chi sono Viktor & Rolf?

Olandesi, classe 1969, Viktor Horsting e Rolf Snoeren studiano presso lo stesso istituto, l’Accademy of Art an Design di Arnhem.

È qui che stringono un profondo legame che li porta, in breve tempo, a fondare la celeberrima griffe.

Quando, nel 1992, dall’Olanda partono con una valigia piena di sogni alla volta di Parigi, i due creativi della moda non potevano certamente pensare di andare incontro a settimane – se non mesi – di stenti, cibandosi del quel poco che riuscivano a comprare e schizzando su fogli illuminati da una candela.

Loro non potevano immaginarlo ma il successo era alle porte.

Mame Moda Viktor & Rolf, la mostra a Rotterdam. Viktor & Rolf
Viktor & Rolf si conosco dai tempi dell’Accademia

Tutto ha inizio nel 1993. La prima collezione intitolata “Hyères” vince tre riconoscimenti presso il Salon Européen des Jeunes Stylistes, il Festival Internazionale della Moda e della Fotografia e il Festival International Creéateurs d’Hyères.

Nel 1998 debuttano con la prima collezione d’Alta moda. La linea è evanescente e teatrale. I volumi sono esagerati. Il mix d’ingegno esplosivo si concentra, all’unisono, su capi d’eccelsa sartorialità.

Il gioco tra ricami  e varie applicazioni è onnipresente nelle collezioni Viktor & Rolf.

Nello stesso anno, a conferma di quanto sopracitato, gli stilisti presentano la sfilata “Atomic Bomb“: una collezione esagerata, complessa.

L’effetto teatrale viene stabilito da corpi voluminosi che si intramezzano tra le modelle e l’abito stesso.

Bowls colorate diventano colli scenografici, Arlecchino investe di colore un progetto creativo quasi gotico.

È nel 1999, però, che i designer convincono gli operatori del settore con la collezione Haute Couture.

In “Russian Doll” – questo è il nome della linea – la modella Maggie Rizer fu “costretta” a indossare una creazione di settanta chili, composta da nove abiti e infiniti ricami e applicazioni.

È stata la svolta a livello internazionale. Un momento chiave dal punto di vista artistico: sapevamo di correre un grande rischio, facendo qualcosa che nessuno mai aveva osato fare sulla passerella”, hanno dichiarato Viktor & Rolf. “Abbiamo vestito la modella Maggie Rizer sul palco, di nove strati, rendendola più una performances che una sfilata”.

L’astrattismo è il fulcro di ogni collezione firmata dal duo di stilisti.

Divisa tra arte e moda, la loro produzione può essere definita d’avanguardia, scenografica e controcorrente.

C’è una certa atemporalità nel nostro lavoro perché non siamo interessati alle tendenze.”

Negli abiti scultura le proporzioni vengono soggiogate, derise. Concettualmente, le creazioni di  Horsting e Snoeren, infatti, riflettono l’ideale del ritorno al costume arcaico riletto, però, in chiave contemporanea.

I colli alti, come finte gorgiere e le gonne multistrato dal volume esasperato, ci prendono per mano riportandoci nel XVI secolo, maturando la bellezza negli occhi degli abiti indossati da Elisabetta I d’Inghilterra.

Altra fonte d’ispirazione è l’arte contemporanea.

La collezione Haute Couture 2015-16 rende omaggio a Marcel Duchamp, artista tra i promotori della corrente dadaista.

Se per un critico dell’America Art News “La filosofia Dada è la cosa più malata, paralizzante e più distruttiva che sia stata pensata dal cervello umano”, per Viktor & Rolf diventa il pretesto di presentare l’arte in passerella con un abito/dipinto raffigurante la Natura Morta.

Negli anni, gli stilisti hanno affrontato varie tematiche in passerella presentando le collezioni “Stars and Stripes” ( ispirata alla bandiera americana. 2000) e “Flowers” (con un tripudio di fiori in passerella. 2003).

Celeberrima è anche la collezione “No” dove in primo piano c’è il disaccordo con alcuni punti della moda.

Le loro creazioni hanno calcato anche il red carpet. Natalie Portman, ad esempio, ha indossato una creazione Viktor & Rolf durante la premiazione del Golden Globe.

“Viktor & Rolf: Fashion Artists 25 Years” rende omaggio a due stilisti di fulgida creatività che hanno dato segno, nel corso della carriera, che la moda ha ancora qualcosa da raccontare, come su un palcoscenico dove la vera protagonista è l’arte della moda.

 

Il video della performance risalente al 1999.

 

Ecco come giungere al museo Kunsthal di Rotterdam.

 

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!