,

Vièn, marchio Made in Puglia sfila alla Milano Fashion Week

Vièn, marchio Made in Puglia sfila alla Milano Fashion Week

Vièn, marchio Made in Puglia sbarca alla Milano Fashion Week

Il marchio di moda ‘Vìen’ è una parabola perfetta di come il Made in Puglia riesce a conquistare tutti i mercati“: gli abiti del giovane stilista pugliese Vincenzo Palazzo hanno conquistato persino Lady Gaga.

Vicino al mondo della musica, Vìen è infatti molto amato da star nazionali e internazionali. Da Levante a Ghali, da Elodie a Elisa, passando per Lady Gaga ed Ebony Bones, sono infatti molti gli artisti che hanno già indossato capi del marchio.

A parte le calzature, sempre comunque prodotte in Italia, tutti i capi Vìen son prodotti al 100% in Puglia lo stilista ha sempre avuto un occhio di riguardo nel contribuire, nel suo piccolo, a fare scoprire la sua terra al resto del mondo.

Abbiamo lavorato per presentare una Fashion Week che rispetti tutte le norme di sicurezza e sia in adempimento alle norme governative e alle ordinanze regionali. In questo momento stiamo cercando di dare un messaggio di grande positività con tanti appuntamenti sia fisici che digitali” così dichiara Carlo Capasa, Presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana.

Vìen ha deciso di presentare la nuova collezione dal vivo al Museo della Permanente di Milano giovedì 24 settembre alle ore 12.30 ma l’evento è possibile seguirlo anche in streaming sul sito della camera della moda.

Vìen-Milano Fashion Week 2020: la collezione

Dal calore (e dall’ottima azienda manifatturiera) della Puglia, passando per Milano e le influenze del Giappone, il brand nasce rivisitando in chiave femminile capi tipicamente maschili.

“Vìen è talmente “schizofrenico” e talmente “multi culturale” che cercare di racchiuderlo in 3 aggettivi ne ucciderebbe l’anima… perciò direi schizofrenico, multi culturale e multietnico” così ha definito lo stile di Vièn lo stilista Vincenzo Palazzo.

Anche la collezione Primavera Estate 2021 presentata oggi, Giovedì 24 settembre, durante la Fashion week 2020 può senz’altro essere definita schizofrenica.

Non manca, come naturale per il designer, la contaminazione con il guardaroba maschile, e quindi spazio a parka over, giubbini bomber o Blazer oversize.

I colori che hanno predominato la sfilata sono stati il grigio e il beige, colori tutt’altro che primaverili ma che ricalcano ancora una volta lo stile maschile del brand.

Il tema primaverile non è però stato messo totalmente da parte perchè abbiamo visto anche capi che rimandano al mondo floreale.

Sicuramente Vìen è stato in grado ancora una volta di affermarsi molto bene come brand 100% made in italy durante l’evento più atteso dell’anno per il mondo della moda.

Leggi anche

Milano Fashion Week 2020: il resoconto della prima giornata

Genny, Milano Fashion Week: elogio all’italianità

Max Mara alla Fashion Week Milanese: uno stile trasversale

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Beatrice Tornaghi
Articoli dell'Autore / Beatrice Tornaghi

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>