,

SVOLTA ETICA PER VERSACE: NO ALLE PELLICCE

SVOLTA ETICA PER VERSACE: NO ALLE PELLICCE

Versace dice addio alla pelliccia, capo icona degli anni ’80

Donatella Versace annuncia la svolta eco-friendly della griffe.

È la stessa Donatella Versace, ai microfoni dell’Economist “1834”, ad annunciare la svolta no fur dell’azienda italiana.

Fur? I’m out of that” (Pelliccia? ne sono fuori), avrebbe riferito alla cronista del giornale.

Versace, dunque, si accoda alla responsabilità morale di non sacrificare vite a favore del glamour; la stessa decisione è stata intrapresa tempo addietro da altre griffe nazionali e internazionali come Armani, Furla, Elisabetta Franchi, Gucci, Stella McCartney, Calvin Klein, Michael Kors e Ralph

Versace
Donatella dice no alle pellicce

Lauren.

Non voglio uccidere animali per fare moda, non mi sembra giusto”, ha riferito.

La svolta eco-sostenibile di Versace sarà attuata a partire dalla prossima primavera/estate 2019.

La notizia è stata accolta con clamore da Mimi Bekhechi, direttore di PETA, che ha commentato la decisione, sostenendo: “Peta Usa ha organizzato interruzioni di sfilata, proteste e una campagna blitz nel 2006 in un’epoca in cui Versace era sinonimo di pelliccia, perciò questa notizia è ben accolta”.

Ora, però, Bekhechi spera che tale svolta coinvolga anche il pellame ricordando, a Donatella, che la moda è crudele quando utilizza gli animali per scopi ludici e lussuriosi.

Al giubilo di PETA si contrappone il commento lapidario dell’International Fur Federation.

L’AD Markn Oaten si è fatto potavoce di una critica sibillina sostenendo che:”La maggior parte degli stilisti continuerà a lavorare con la pelliccia […] la plastica è più dannosa della pelle.

In molti, infatti, confondono il termine eco-sostenibilità con il mancato utilizzo di pelliccia d’animale dimenticando che i tessuti di ultima generazione (quelli comunemente definiti artificiali), a causa dei processi chimici al quale vengono sottoposti, sono altamente dannosi per la salute del nostro pianeta.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri