Carlo capasa
Moda

Sostenibilità e nuovi talenti: Carlo Capasa in esclusiva sulla MFW

Come è andata la settimana della moda di Milano? Ne parliamo in esclusiva con Carlo Capasa

carlo capasa
Carlo Capasa

Carlo Capasa, presidente della Camera della moda (sponsor ufficiale della nostra Enciclopedia della moda) ci ha raccontato in esclusiva come è andata la fashion week che si è appena conclusa. Una kermesse che ha visto susseguirsi 124 appuntamenti, più di sessanta sfilate. La moda non si ferma e l’attesissimo evento si è adeguato ai tempi spostandosi sul digitale, adattando il proprio linguaggio al nuovo mezzo e sfruttando al massimo il potenziale che il web può offrire. Grazie alla piattaforma appositamente creata da Cmni, la moda diventa democratica ed un pubblico più ampio ha avuto accesso alle presentazioni, solitamente riservate ad un numero ristretto di eletti.

E’ stata una Fashion Week diversa, ma non per questo meno ricca di contenuti di grande attualità per il nostro settore e che devono essere centrali per la ripresa dell’Industria.

Carlo Capasa e la Camera della moda: i temi centrali della moda di Milano

Talenti emergenti

Sono stato molto felice di aver visto a questa Fashion Week, per noi molto importante, la partecipazione di molti nostri Soci e la presenza di nuovi brand, a sottolineare la valenza della settimana della Moda di Milano in un momento così difficile per la nostra industria.

Sono diversi i brand che hanno esordito in questa settimana della moda, dimostrazione che il terreno è fertile, la creatività è in fermento. Tra questi Del Core del giovane designer tedesco di origini italiane che ha lavorato tanti anni in Gucci. Daniele del Core sceglie l’emozione di una sfilata fisica per il suo debutto milanese. L’attenzione ai nuovi talenti è sancita anche dalla rinnovata collaborazione tra Camera della Moda e Rinascente a sostegno dei giovani brand del made in Italy. Ma lo sguardo va anche al passato, con il tributo a Beppe Modenese, presidente onorario e promotore della moda italiana nel mondo. Il passato come spinta per scrivere il futuro della moda italiana.

Carlo Capasa

Del Core FW 2021-2022

Abbiamo anche voluto dare particolare attenzione all’artigianato, che più che mai ha bisogno di grande sostegno. Valorizzandone la narrazione attraverso una stanza dedicata all’artigianato italiano sulla nostra piattaforma.

Moda green

Quest’edizione ha voluto ancora una volta testimoniare l’impegno di CNMI a trattare temi come sostenibilità ambientale e sociale, formazione ed il sostegno a talenti emergenti, anche attraverso progetti come la stanza sulla nostra piattaforma “Designer for the Planet”.

Fin dal 2010 la Cnmi si è impegnata in questo senso, dal 2011 infatti ha istituito il Tavolo di lavoro sulla sostenibilità, che tiene conto dei fattori produttivi, ambientali e sociali. Tema ormai imprescindibile per uno dei  settori che ha il maggiore impatto sulla salute del pianeta.

Leggi anche: 

Le tendenze moda per la prossima stagione FW 2021 2022

Valentino sfila al Piccolo Teatro per la Milano Fashion week

La Dolce & Gabbana: tendenze della collezione inverno 2021-22 in 5 dettagli

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *