Saint Laurent festeggia grandi risultati grazie al direttore creativo Hedi Slimane

Saint Laurent festeggia grandi risultati grazie al direttore creativo Hedi Slimane

Il magazine Business of Fashion incorona il direttore creativo di Saint Laurent Hedi Slimane. È grazie a lui infatti che la masion in soli tre anni ha raddoppiato il fatturato e sono grandi magazzini come  Barneys New York, Lane Crawford (Cina), Selfridges (Londra) e il portale di e-commerce, MyTheresa.com a confermare l’incremento delle vendite.

Ma la maison francese deve la sua storia e il suo successo a Yves Saint Laurent. L’ingresso nel mondo della moda avviene nel 1957, quando il ventunenne assistente di Dior viene chiamato a succedere al maestro che è morto di infarto in un albergo di Montecatini. La collezione Trapezio consacra il giovane designer, appena diplomato all’École de la Chambre Syndicale de la Couture di Parigi, come l’enfant prodige dell’alta moda francese. Il suo stile si distingue da quello del suo predecessore per la sicurezza del taglio sartoriale e per le linee morbide ma essenziali, che evidenziano la sua totale indipendenza nel panorama della moda francese e la sua marcata individualità. La collaborazione con la maison Dior dura fino al ’60, quando Saint-Laurent viene chiamato a prestare il servizio militare in Algeria. È là che dall’amico e futuro socio Pierre Bergé riceve la triste notizia che la Christian Dior lo ha sostituito con un nuovo disegnatore, Marc Bohan. Tornato a Parigi, decide di mettersi in proprio. Con l’aiuto di Bergé e di un finanziatore americano, J. Mack Robinson, il 20 gennaio 1962 apre ufficialmente il suo atelier in rue Spontini, presentando la sua prima collezione firmata. Il successo è immediato…

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Articoli dell'Autore / Alessandro Dalai