OFF-WHITE: NUOVO CAPITOLO PER ALBOH

OFF-WHITE: NUOVO CAPITOLO PER ALBOH

Non ne sbaglia una il fondatore di Off-White

Abloh sembra essere lo stilista del momento e Off-White segue la sua scia.

Virgil Abloh e la saga di orbe di fans “indemoniati” all’ingresso dell’Espace Cambon per non aver avuto accesso al front row.

Questo è stato lo scenario che gli addetti alla sicurezza hanno dovuto fronteggiare in una situazione al limite dell’ingestibile.

Ma chi è Abloh, il designer che tanto sta facendo impazzire i Millennials?

Virgil, classe 1980, è nato a Chicago da una famiglia di origine ghanese.

Con una laurea in ingegneria conseguita all’Università del Wisconsin e un master in architettura all’Illinois Institute of Tecnologicy, Abloh si avvicina alla moda molto cautamente.

Nel 2013 fonda Off-White e, nel frattempo, assume il ruolo di consulente creativo per Kanye West.

L’ingegnere-stilista che non sopporta il termine “categorizzare” si è lasciato ispirare da una T-Shirt disegnata da Nicholas Ghesquière che recava la scritta “Join a wired trip”.

Mischiare street style e lusso è la principale sfida dello stilista. Il suo fast fashion, dunque, è una sorta di fashion luxury.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prima di lui, stilisti ben noti come Gianfranco Ferrè, Renato Balestra e Romeo Gigli hanno affrontato studi architettonici imbattendosi, però, in un’espressione artistica ben più classica.

Ma i tempi, dopotutto, sono cambiati.

Lo streetwear di Off-White – Virgil sostiene di appartenere a questo “movimento” artistico – è legato, ad ogni modo, ad un’idea di architettura, adattata per una generazione più interessata alla comodità e all’apparenza che al gusto di vestire.

La collezione presentata a Parigi riflette l’humor dello stilista: è contraddittoria e variopinta.

Bella Hadid è la prima a calcare la passerella; indossa una camicia bianca e una short jumpsuit in arazzo,con corsetto rinforzato.

Seguono abiti metallici, pelle, tulle e capi strutturati che variano le silhouette esibite durante il défilé.

La moda di oggi parla ai giovani talenti. E la young generation produce una moda fast o, come direbbe Virgn Alboh, luxury-streetwear.

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri