Mame Moda Noonoouri e Carine Roitfeld, la strana coppia. Noonoouri e Carine
Moda

NOONOOURI E CARINE ROITFELD, LA STRANA COPPIA

Il mondo virtuale incontra quello realistico: Noonoouri e Carine Roitfeld posano insieme e fanno riflettere

Noonoouri è un personaggio creato ad hoc per vestire i panni dell’influencer cybernetica.

Mame Moda Noonoouri e Carine Roitfeld, la strana coppia. Carine e Noonoouri
Il mondo virtuale incontra quello reale con Noonoouri e Carine

Asiatica, ha diciott’anni ed è alta 150 cm. Questo avatar, che s’interessa di cultura e moda allo stesso tempo, è stato creato da Zoerg Zuber, direttore creativo di Opium.

Noonoouri ha un account Instagram di tutto rispetto: ben 125 mila follower, infatti, sono pronti ad interagire con lei tra colpi di click e commenti di approvazione.

Ma cosa ci fa, questo personaggio, al fianco di Carine Roitfeld?

Innanzitutto sono carissime amiche. Almeno è quanto sostenuto dai ben informati. Sebbene faccia ridere l’affermazione, sembrerebbe che Noonoouri sia in grado di relazionarsi con il mondo reale. Stiamo scherzando, chiaramente.

L’editrice francese, ex direttrice di Vogue Paris, ha così commentato: “Ho lavorato con Joerg per due anni e quando mi ha presentato questo personaggio virtuale su cui aveva lavorato per sette anni, ho trovato l’idea divertente e Noonoouri mi ha immediatamente sedotto. Il suo lato Bambi mi tocca. È sempre elegante e tutto le si adatta.”

Mame Moda Noonoouri e Carine Roitfeld, la strana coppia. Noonoouri in Dior
Noonoouri indossa un abito firmato Dior

Le due hanno posato per una campagna e da allora la strada del successo della cyber woman è stata spianata: da Bucellati a Dior, i marchi di moda di lusso hanno fatto riferimento a lei per sponsorizzare i suoi prodotti.

Ma come nasce Noonoouri?

L’avatar porta un gran lavoro. Zoerg, infatti, lavora anche per settimane per un unico post su IG. Un post semplice, infatti, richiede almeno tre giorni di lavoro e circa un mese per un video di qualche minuti. Come sostiene il suo creatore, “È un mix di 3D, fotografia e grafica”.

Il suo creatore parla di “Haute Couture digitale”, una forma espressiva abbastanza cruenta per il significato stesso di Alta Moda ma che apre il varco, chiaramente, per un nuovo mezzo espressivo surreale.

Per Zuber ci troviamo di fronte al fenomeno delle 3C: Couture, Curioso e Carino. Ma il fatto che a metterci la faccia sia una professionista come la Roitfeld la dice lunga. Le cose stanno cambiando e se l’effimero entra nella moda, il risultato sarà sempre più virtuale, marcando la differenza con la realtà.

 

Scopri anche

Alessandro Dell’Acqua, il suo trionfo

Chloé SS19, una nomade dea greca

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!