MOSCHINO SS20: IL CUBISMO APPRODA A MILANO

MOSCHINO SS20: IL CUBISMO APPRODA A MILANO

La sfilata Moschino spring/summer 2020: un museo espositivo di arte cubista?

Jeremy Scott ruba la scena ai padri del cubismo con una collezione, la Moschino primavera/estate 2020, tutta da … osservare!

Un excursus nei primi anni del ‘900, più precisamente nei primi due decenni, quello compiuto da Scott per la nota Maison italiana.

Cinquantadue look ispirati a Picasso e alle sue celeberrime opere: “Les Demoiselles d’Avingnone“, “Ragazza con il mandolino“, “Violon au café” e “Ragazza di fronte allo specchio“. Un set scenografico dove moda e arte s’incontrano.

Kaia Gerber indossa un abito mandolino 3D

Pablo Picasso, si ricorda in memoria, è tra gli artisti più venerati dalla moda. Nel 1988, ad esempio, è Yves Saint Laurent a rendergli omaggio con una collezione ispirata all’opera “mandolino e chitarra” datata 1924. Un successo che ancor oggi viene annoverato tra le migliori collezioni dello stilista francese.

Il cubismo della Moschino primavera/estate 2020 è una sinfonia di colori e disegni, cornici barocche e strumenti musicali 3D.

Ho trovato interessante far rivivere l tante e diverse muse di Picasso. Le due mogli e le diverse amanti sono state tutte sue modelle. Le donne hanno un ruolo essenziale nelle sue opere: il padre del cubismo le ha ritratte più volte, facendo del loro fascino e della loro moda, un arte. Ecco perché nella collezione troviamo due aspetti: uno più vicino al mondo dell’arte, del cubismo, l’altro allo stile spanish“.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Possiamo opzionare, questo defilé, come un show rivoluzionario oppure come un vero omaggio alla cultura internazionale.

La “quarta dimensione“, il fattore tempo, si determina nell’avanzare di look che lasciano spunti di riflessione nel quale domandarci a che punto, sia oggi, la moda.

mA Jeremy Scott abbandona gli atelier per sorprenderci con un viaggio a ritroso nel tempo. Il legame con gli anni passati, però, è indissolubile.

Abiti da spettacolo, ispirati totalmente al più interessante esponente del Cubismo. Un viaggio nella “caliente” Spagna, terra natale del padre di Guernica, manifesto di una sofferenza interiore provocata dall’attacco sulla città.

La penisola iberica, tra culto e tradizione, divisa tra corride e flamenco: il progetto creativo disegnato da Scott è un ornamento fantastico di una cultura ricca sotto ogni aspetto.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>