Moschino Cina
Moda,  NEWS

Si avvicina per Moschino il take-over della distribuzione in Cina

Il gruppo societario Aeffe ha annunciato la firma di una lettera di intenti da parte di Moschino per assumere la gestione dei negozi in Cina.

Il gruppo societario Aeffe, specializzato nella produzione e distribuzione di beni di lusso, annuncia che Moschino gestirà autonomamente i propri negozi in Cina. Attualmente, oltre a Moschino, fanno parte del portafoglio del gruppo, Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini e Pollini.

Il brand di proprietà di  Aeffe ha sottoscritto una lettera di intenti ed è in fase di definizione di un accordo che prevede il controllo autonomo a partire da giugno 2022. L’acquisizione riguarderà circa 20 negozi e comporterà la fine della partnership con l’azienda locale di Shanghai Scienward fashion and luxury.  Inoltre, Moschino prevede l’apertura di 30 negozi a gestione diretta e 22 unità in franchising in Cina nei prossimi cinque anni.

Una mossa strategica sia per il brand che per il gruppo Aeffe, stando al parere degli esperti. A dare l’annuncio qualche giorno fa è stato proprio il gruppo luxury italiano, che ha comunicato la notizia attraverso una nota ufficiale.

A partire da giugno 2022, dunque, il marchio prenderà le redini della distribuzione nel mercato cinese dopo essersi affidato per più di dieci anni al gruppo distributivo di Shanghai.

L’accordo segue la decisione di Aeffe lo scorso luglio di acquisire la quota del 30% di Moschino che non possedeva già, dando al proprietario di Alberta Ferretti, Philosophy di Lorenzo Serafini e Pollini la piena proprietà della casa di moda di lusso italiana.

Moschino e il mercato cinese

Moschino aveva già iniziato a muovere i primi passi in Cina. Grazie al sodalizio con Alibaba, debutta sulla piattaforma Tmall nel 2018 con una boutique virtuale all’interno del Luxury Pavilion.

Il mercato cinese, infatti, pesa il 14% delle vendite del marchio. Nel primo trimestre del 2019 ha registrato ricavi per 71,4 milioni di euro con una crescita del 10,7 per cento. La maison si è presto resa conto della necessità di avvicinarsi ai millennial e alle generazioni più giovani per conquistare il mercato asiatico.

Gestendo direttamente i suoi negozi, Moschino potrà servire meglio gli acquirenti locali e raccogliere più informazioni sui potenziali clienti. Il mercato cinese, infatti, oltre ad essere in costante cambiamento è anche uno dei più importanti del mondo. Inoltre, l’ambiente cinese in costante progresso ha spinto i marchi ad avere uffici sul posto per poter reagire rapidamente ai cambiamenti dei consumatori.

L’iniziativa beneficerà anche i partner di Moschino, che devono ancora muovere i loro primi passi in Cina. Infatti, mentre Alberta Ferretti è presente a Shanghai con un negozio monomarca, i suoi marchi partner Philosophy di Lorenzo Serafini e Pollini si affidano ancora a canali indiretti e rivenditori multibrand.

Il commento di Massimo Ferretti

”L’operazione di takeover della distribuzione Moschino nella Mainland Cina – commenta il presidente esecutivo Massimo Ferretti – è un altro dei pilastri della strategia di riposizionamento di Moschino che segue la totale acquisizione del brand. Siamo ora in grado di governare l’intera catena del valore del brand, dal prodotto alla qualità, dalla distribuzione alla comunicazione. La gestione diretta della distribuzione nella Mainland Cina, data l’importanza di questo mercato, ci permetterà un controllo puntuale dell’immagine del brand, un servizio attento alla clientela e soprattutto di accelerare la penetrazione commerciale sulla base di un piano di sviluppo che prevede nuove aperture ed il potenziamento del travel retail”.

Moschino Cina
Massimo Ferretti, fondatore di Aeffe group

Pochi giorni fa, il gruppo Aeffe ha reso noti i risultati economici relativi ai nove mesi del 2021. Secondo i dati, si è verificata una crescita del 20,9% a cambi correnti (+21,2% a valuta costante), con un fatturato di 250 milioni di euro.

Leggi anche:

Shang Xia punta ai giovani con un nuovo logo

Lady Gaga nella sua era Gucci a Londra e Milano

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *