Morto Beppe Modenese, il promotore del Made In Italy

Morto Beppe Modenese, il promotore del Made In Italy

Ci ha lasciati Beppe Modenese, l’uomo colto della moda, promotore del Made In Italy

In una lunga e fredda giornata di novembre, ci ha lasciato signor Beppe Modenese colui che, assieme a Giovan Battista Giorgini ha dato il via al circuito internazionale della moda italiana. L’imprenditore italiano avrebbe compiuto, il 26 novembre, 91 anni.

È un giorno triste per gli addetti ai lavori stretti, tutti insieme, nel ricordo di Beppe: morto nella serata del 21 novembre. L‘ambasciatore della moda, così veniva anche definito, è il costruttore del nostro saper fare. Colto, coraggioso, deciso: un vero gentleman. Assieme all’amico Giorgini costruì i pilastri del Made in Italy con la sfilata evento, la prima, nella Sala Bianca di Palazzo Pitti, quando Firenze era l’epicentro della moda italiana. A credere alle sue idee, Roberto Capucci, Vincenzo Ferdinandi Pucci. L’idea è stata vincente, tanto che i francesi fecero loro il format.

Beppe Modenese con Rosita Missoni e Anna Piaggi
Potrebbe interessarti anche

Giovan Battista Giorgini, la sua voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Krizia, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Giorgio Armani, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Versace, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Moschino, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Gucci, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Dolce & Gabbana, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Prada, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Romeo Gigli, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Trussardi, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Laura Biagiotti, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Fendi, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Genny, la voce è consultabile sull’Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Poi, un giorno, decise di spostare le presentazioni a Milano facendo quadrato con tutti i creativi del momento. Da donna Krizia a Gianni Versace e Moschino. E ancora i Missoni, Trussardi, Laura Biagiotti, le sorelle Fendi e Genny.

Grazie alla sua verve imprenditoriale e grande capacità comunicativa, riuscì a far aderire alla sua settimana della moda anche Dolce & Gabbana, Romeo Gigli, Gucci e Prada.

Potrebbe interessarti anche

Il Made in Italy compie gli anni

100 anni di moda italiana in mostra al museo di Riga

Scopriamo di più su Giuseppe Modenese con un estratto del lemma consultabile sulla nostra Enciclopedia della Moda di MAM-e.it.

“Dal ’76 è responsabile delle pubbliche relazioni e dell’ufficio stampa di Idea Como, dal ’77 del Mipel (Mercato internazionale della pelletteria), dal ’79 di Ideabiella. È stato consulente della Rinascente e della presidenza della Fiera di Milano. Oltre al Modit e a Milano Collezioni, ha contribuito, in collaborazione con l’Associazione Industriali Abbigliamento, alla creazione e l’organizzazione di Anteprima, Ideamaglia e (’86-90) Contemporary. Inizia la sua collaborazione con Expo Cts per la manifestazione Milano Internazionale Antiquariato. L’Associazione Sitex gli affida, per la Fiera Internazionale Moda In, la consulenza e l’ufficio stampa. È presidente del MittelModa Premio. Donna Franca Ciampi gli consegna La Lupa Capitolina. Nel dicembre ’94, gli era stato conferito l’Ambrogino d’Oro e, nel ’99, La Rosa Camuna, la più alta onorificenza della Regione Lombardia. Inizia la collaborazione con Expo Cts per tutte le manifestazioni dedicate alla moda.” Continua a leggere.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>