,

MORTO BOB KRIEGER: GRANDE FOTOGRAFO DEL 900

MORTO BOB KRIEGER: GRANDE FOTOGRAFO DEL 900

È morto Bob Krieger, celebre fotografo che ha ritratto Armani e l’avvocato Agnelli

All’età di 84 anni, e improvvisamente, è morto il fotografo Bob Krieger. L’uomo si trovava a Santo Domingo, bloccato dal Coronavirus. Si indaga sulle cause del decesso.

Krieger è un importante esponente della fotografia legata alla moda. Si può affermare con certezza che è stato il suo, il primo obiettivo ad immortalare il florido inizio del prêt-à-porter italiano.

La sua firma è il bianco e nero. Riconoscibile grazie ad un effetto chiaroscurale che risalta l’umanità dei volti che impressiona su pellicola.

Alcuni ritratti firmati da Krieger

Questo slideshow richiede JavaScript.

La voce di Krieger è consultabile sulla nostra Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

Nato ad Alessandria d’Egitto nel 1936 da madre di origine siciliana e padre prussiano, si trasferisce a Milano nel ’67 dove può mettere in pratica la sua verve creativa.

Bob Krieger

Sin dall’inizio i suoi scatti appaiono sulle maggiori testate di moda tra cui Vogue e Harper’s Bazaar.

Tra i suoi più celebri lavori si annoverano i ritratti realizzati per personalità che hanno scritto uno spezzone della storia italiana e internazionale.

Celebri sono, ad esempio, i ritratti all’avvocato Giovanni Agnelli. Così come altrettanto famoso è il primo piano al grande della moda, Giorgio Armani.

Potrebbe interessarti anche: Armani porta l’Haute Couture a Milano e spinge il Made in Italy

Svariati sono, inoltre, i volti che ha impressionato con la sua macchina fotografica. Il grande Bill Gates, l’étoile Carla Fracci, il “codino” del calcio anni Novanta Roberto Baggio. E ancora, il sugar della musica italiana, Fornaciari e Indro Montanelli.

Tra i marchi che ha seguito: Valentino, Krizia, Romeo Gigli, Versace e Bulgari.

La sua morte, improvvisa, lascia sgomento in coloro che, negli anni, si sono appassionati ai suoi lavori.

Sconosciute le cause del decesso. Si teme, infatti, sia stato un gesto dettato dalla disperazione ma non si esclude, però, anche un malore.

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>