MIUCCIA PRADA, BUON COMPLEANNO

MIUCCIA PRADA, BUON COMPLEANNO

La “signora del Made in Italy”, Miuccia Prada, compie oggi gli anni. La sua storia raccontata dall’autorevole Dizionario della Moda di MAM-e.it

Esteta, rivoluzionaria, ribelle: Miuccia Prada è destinata a divenire figura chiave della storia del Made in Italy. Un’imprenditrice borghese che racconta la donna con occhio critico e austero.

Miuccia è un ex jeune fille rangée della buona borghesia, sessantottina giudiziosa appassionata di teatro e mimo, iscritta alla scuola del Piccolo Teatro e all’Udi (Unione donne italiane) del Partito comunista.

Nel 1978 entra a far parte dell’azienda di famigliaInsieme al socio e marito Patrizio Bertelli, in vent’anni, la trasforma in un Gruppo mondiale nel settore dei beni di lussotargato Made in Italy. Diviene concorrente con marchi come Louis Vuitton, ChanelHermèsGucci.

Miuccia Prada portrait
La signora del Made in Italy, Miuccia Prada

Prada è Miuccia, ragazza borghese e schiva diventata un personaggio e il suo palcoscenico d’elezione è New York. Lei che gira a gambe nude anche a 10 gradi sotto zero o porta i calzini di lana con i sandali, lei che posa una seconda lunga gonna di chiffon sopra il ruvido tweed, lei che inventa le giacche a vento da sera.

Soltanto dopo essere diventati un “caso” negli Stati Uniti e sulla stampa anglosassone, i Prada-Bertelli riportano le collezioni sulle passerelle milanesi: e quei giornalisti italiani che, prima della trasferta americana, lasciavano vuote intere file delle sfilate in via Melzi d’Eril, vengono lasciati fuori dalla porta della nuova sede di via Maffei.

Scoppia uno scandalo a mezzo stampa, volano accuse di censura; ma a pace fatta il nomePrada diventa popolare ben oltre il mondo della moda e il momento delle sfilate. Anche perché la coppia, assecondando la comune passione per l’arte contemporanea, si trasforma da collezionista a mecenate.

In quest’ottica, nel 1993, nasce Fondazione Prada.

Miuccia è una donna che sa bene fin dove può spingersi. La sua capacità imprenditoriale, infatti, le permette di ricevere diversi riconoscimenti come nel 2004 quando ritira, a New York, l’International Award dal Cfda.

Vuoi saperne di più sulla vita di Miuccia? E allora non ti resta che cliccare qui. Buona lettura.

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>