,

MILANO DESIGN WEEK: ELIO FIORUCCI IN ESPOSIZIONE

MILANO DESIGN WEEK: ELIO FIORUCCI IN ESPOSIZIONE

La Love Therapy di Elio Fiorucci sbarca alla Milano Design Week

Il mai dimenticato Elio Fiorucci, l’anima della terapia dell’amore in chiave glamour, verrà celebrato durante la Milano Design Week.

Era il 20 luglio del 2015, quasi tre anni fa, quando lo stilista milanese fu rinvenuto privo di vita nella sua abitazione.

Fiorucci era un commerciante più che un sarto. Elio era un venditore di idee piuttosto che un designer arrivato.

Lo sono sempre rimasto. Non mi piacciono i panni dello stilista. Sono un commerciante che ha avuto l’umiltà di guardare con attenzione alla vita, ai comportamenti”, commentò.

Elio Fiorucci, dopotutto, era un sognatore e il suo animo utopistico si rifletteva animatamente nelle sue collezioni.

Questa sua necessità di raccontare la moda attraverso l’appagamento dei sentimenti lo spinse a fondare, nel 2003, il marchio Love Therapy.

La Milano Design Week, in questi giorni di fermento per la città meneghina, elogia l’operato di un uomo che, per scelta, si è tenuto lontano dai bagordi della notorietà.

Mame Moda Milano Design Week Elio Fiorucci. Elio Fiorucci, Creatività e Genio
Elio Fiorucci, Creatività e Genio

I suoi angeli vittoriani oggi ritornano alla mente di tutti i nostalgici degli anni ’90 e si esibiscono grazie all’operato a Rainbow District Milano.

Oggetti e fotografie rinvenute dagli archivi storici del marchio e tutto ciò che rappresentava e rappresenta tutt’ora la creatività di Fiorucci, è stato messo a disposizione dalla sorella Floria Fiorucci.

L’associazione, attiva in questi giorni con una serie di iniziative dal titolo “Inclusion & Inspiration”, ha tenuto a celebrare una delle figure chiave del città nonché sostenitore della comunità LGBT.

L’installazione “Elio Fiorucci, Creatività e Genio” è stata organizzata in piazza Guglielmo Oberdan e sarà aperta al pubblico dal 19 al 22 aprile 2018 dalle ore 13:00 alle ore 19:00.

L’evento, inglobato alla Milano Design Week, è nato da un’idea di Paolo Sassi, in collaborazione con l’artista Uroš Mihic, l’interior designer Simone Fantoni e Studio Boom.

Inoltre è doveroso citare il contributo di Comune di Milano e Municipio 3 per aver patrocinato la mostra.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri