MFW: IL FORMALISMO ESTETICO DELLA PRADA SS20

MFW: IL FORMALISMO ESTETICO DELLA PRADA SS20

Una composta collezione Prada SS20 inaugura una Milano Fashion Week tutta da vivere

Il formalismo estetico della collezione Prada SS20 si costruisce attraverso un esercizio completo nel quale la semplicità è il focus del progetto.

Liberarsi dell’inutile, dell’eccessivo, è la prerogativa di Miuccia. L’impegno della stilista e imprenditrice italiana, infatti, è perseguire la meta del contegno con una collezione che fa, del garbo, un atto di purezza.

Concettualmente, la collezione primavera/estate 2020 ripassa l’allure in vigore negli anni ’20 – ’70- ’90: decenni nel quale la compostezza diventa regola di vita.

In questa ottica, infatti, si inseriscono gli abiti tubolari in seta della linea “a canna di fucile“.

Look dall’aspetto androgino che tende ad appiattire il seno e ad alleggerire la figura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Secondo la storia recente, Prada propone in passerella look che, negli anni Venti furono banditi in lungo e largo per il mondo. La proibizione femminile, fortunatamente un ricordo legato agli anni del primo dopoguerra, giunge dall’Ohio con una legge che vieta a tutte le persone di “sesso femminile con età maggiore di 14 anni“, di indossare una gonna lunga meno di otto cm dalla caviglia.

Per Miuccia la libertà è una condizione fondamentale per ogni donna. Lei, una sessantottina borghese, ribelle quanto geniale, ha costruito un’immagine forte attraverso il manifesto dell’indipendenza.

La Prada spring/summer 2020 incede nella lode dell’autonomia individuale, forte di una visione estetica riconoscibile.

Le giacche diventano uniformi austere, quasi monacali. La felce stilizzata, pianta associata al dio Pan e simbolo di mistero e ignoto, è ricamata con parsimonia su pencil skirt e evening dress.

Per la Prada primavera/estate 2020, la stilista propone anche una serie di capospalla in pelle a tinte vitaminiche in perfetto stile anni Settanta.

La femminilità sussurrata del défilé è un omaggio raffinato all’essere donna nel difficoltoso periodo storico in cui versiamo; a lei, la capacità di emergere sebbene il vagar errore.

Leggi anche

Tiziano Guardini SS20: Earth need Earth

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>