MAX MARA FW20: LA CAPPA PROTAGONISTA ALLA MFW

MAX MARA FW20: LA CAPPA PROTAGONISTA ALLA MFW

Max Mara: la FW20-21 riscrive il concetto di capospalla. Focus sulla cappa

Milano Fashion Week. Secondo giorno di presentazioni. Presso Palazzo del Senato va in scena la collezione Max Mara FW20 – 21.

Un tetto a vetrate illumina la location: bianca, asettica, scelta per valorizzare il progetto creativo piuttosto che incantare attraverso una cornice lussureggiante.

Nel chiostro che accoglie la suggestiva passerella, si accomodano una serie di Teddy: i maxi peluche simbolo della Maison italiana.

Alcuni look della sfilata

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il tema ricorrente della collezione autunno/inverno 2020-21 è l’evasione dalla routine interpretata come un viaggio sensoriale che volge lo sguardo verso orizzonti marittimi.

La voce Max Mara è consultabile sull’Enciclopedia della Moda online di MAM-e.it

A tutto over per la Collezione Max Mara autunno/inverno 2020-21

Le volumetrie si amplificano per un massimo comfort e le maniche si allungano scenograficamente perdendo, però, in comodità.

È l’incanto del blu che rende cosmopolita questa collezione che punta e rivedere la silhouette del capo icona per eccellenza dell’azienda: il cappotto. Ora Teddy, a righe che si alternano, con maniche di ruches, con spalle scese o chiuso con cordone stile marinaio.

Ti potrebbe interessare anche: N21 di Alessandro Dell’Acqua celebra 10 anni di stile

Il prêt-à-porter disegnato da Ian Griffiths è il risultato di un evanescente sogno dove il mare e la navigazione sono oggetto d’indagine per una donna libera, da tutto.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>