,

MAISON MARGIELA, L’ARTE REGINA DELLA PASSERELLA

MAISON MARGIELA, L’ARTE REGINA DELLA PASSERELLA

John Galliano e Maison Margiela, l’arte ha voce nella moda

Non si placano i commenti sulla Paris Fashion Week dedicata alla moda uomo. Tra streetswear e moda gender, qualcuna ha anche pensato di contestualizzare l’arte nella moda. Cos’è successo in Maison Margiela?

Che John Galliano fosse un virtuoso della Couture lo sapevano in molti ma in questa occasione la scena gli è stata rubata da Tony Matelli.

Mame Moda Maison Margiela, l'arte protagonista in passerella. Statua Matelli
Statua in finto marmo e arancia in bronzo

Matelli è un’artista americano (è nato a Chicago nel 1971) celebre per la sua Sleepwalker.

Lo Sleepwalker è una sorta di installazione con sculture realizzate con l’unico scopo di inviare messaggi ben precisi.

Le sue provocazioni hanno mosso le coscienze dell’opinione pubblica che ha pubblicamente dichiarato di essere sconcertata dalle sue opere.

Il “The New York Times“, ad esempio, lanciò una petizione contro “New Gravity“, una figura sospesa, posizionata su una sporgenza dell’Empire States Building.

Il quotidiano riuscì ad ottenere cinquecento firme e pertanto l’installazione fu rimossa.

Per Maison Margiela, però, Matelli non ha riservato alcuna provocazione.

Per la sfilata uomo primavera/estate 2019 lo sculture ha realizzato l’installazione “Garden” composta da quattro opere in finto marmo con pezzi si anguria, mango e arancia in bronzo décor.

Mame Moda Tutto il peggio della moda uomo di Parigi. Maison Margiela
Look gender firmato da Maison Margiela

Al suo primo debutto nella moda, Tony ha dichiarato che tra lui e la griffe non si è trattato di una vera e propria collaborazione ma di una giustapposizione.

Nessuno, infatti, lo ha guidato nella risoluzione della scenografia: nessuno pare abbia imposto allo scultore una linea guida che accomodasse il progetto del pirata della moda.

L’impianto creativo, come è chiaro dalla presentazione in passerella della collezione, non ha prodotto punti d’incontro con l’installazione.

La modernità eccentrica e risoluta della linea ready-to-wear firmata da Galliano è in posizione opposta con le statue classiche riprodotte da Matelli.

Il risultato, a ogni modo, ha superato le aspettative dei protagonisti e ha incantati i presenti nel front row.

La moda riscopre la bellezza dell’arte fondendosi in essa.

Scoprite la nostra voce in inglese di Maison Margiela nel nostro Dizionario della Moda.

 

 

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri