Lazzari presenta “Time to move”, il video della collezione Spring/Summer 2016

Lazzari presenta “Time to move”, il video della collezione Spring/Summer 2016

 

Se le idee giuste arrivano nei momenti giusti, nel caso di Lazzari la pausa pranzo è il momento decisivo. Il nuovo video è nato tra una fetta di pizza margherita e l’altra, mentre immaginavano un dialogo surreale, ma non troppo, che raccontasse una delle esperienze più recenti di questa casa di moda italiana: il trasloco.

Per Michelle e Linda, le protagoniste del racconto per immagini, tutto ha inizio con il rumore secco di un pennarello sullo scatolone: “Time to move”, tempo di cambiare, di crescere, di evolversi. Ma non prima di aver condiviso insieme alcuni momenti molto signicativi: dividersi cd e vestiti, imballare tutto con cura, la festa di addio, la noia pre e post party.

Imballaggi e scatoloni sono il fil rouge, o meglio, il fil neon pink, che lega oggetti e ricordi dell’amicizia di queste due ragazze alla nuova collezione primavera/estate 2016: i cactus e le pizze Bouffants and Broken Hearts si incontrano con le banane danzanti di Frida Clerhage su seta crêpe de chine e cotone leggero. Sempre le banane, questa volta insieme ai narvali, sono i temi dei colletti: Bananarama e Balena-Unicorno sono il tratto ironico che contraddistingue Lazzari, ma allo stesso tempo il risultato di una vera e propria eccellenza sartoriale del nostro laboratorio.

Alcuni abiti sono un’esplosione di colore dal sapore Incas, grazie ai tessuti jacquard di cotone ispirati al mondo messicano. Altri invece sono impreziositi da pois dorati e pizzi di macramè e sangallo: noi li abbiamo pensati anche per essere indossati da spose poco inamidate per matrimoni poco ingessati.

La malinconia degli scatoloni pronti per essere portati via è solo apparente: sulle note di Endless Deadline dei New Candys, ballando sul pluriball e tenendosi per mano, Michelle e Linda interpretano la nuova stagione di Lazzari con ironia e spensieratezza.

Perché essere amiche è per sempre e non importa se te ne vai, se cambi città, se ti sposi o se decidi di fondare una band di ukulele e girare il mondo: in fondo si rimane sempre legate a quei pomeriggi passati a chiacchierare sul letto, mangiando i popcorn e litigando per decidere il colore delle pareti di casa. Noi, ça va sans dire, preferiamo il rosa.

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

redazione
Meet the author / redazione