Jacquemus 2021, la primavera/estate all’insegna dell’Amour

Jacquemus 2021, la primavera/estate all’insegna dell’Amour

Jacquemus e L’Amour. Per il 2021 torna nei campi

Simon Porte Jacquemus è uno stilista che approccia alla moda con genuinità spensieratezza. Come dimostra la collezione uomo Jacquemus 2021. La magistrale collezione Les Santons de Provence, per la P-E 2017, ne ricorda quel sentimento leggiadro che gli ha permesso di accedere al mondo spesso serioso della moda. Indimenticabile è invece la sfilata di un anno fa nei campi di lavanda nel sud della Francia, strappando il biglietto d’entrata per l’Olimpo dei grandi designer francesi. A proposito di amore, proprio la sua ultima collezione uomo e donna per la primavera-estate 2021, presentata ieri sera, è intitolata L’Amour. Il designer questa volta ci ha portato in un estesissimo campo di grano alle porte di Parigi.

«Ho immaginato le persone riunirsi celebrando l’amore – spiega Simon Porte Jacquemusper ricordarmi che durante il lockdown, quando il mio team era separato, siamo diventati una catena umana che ha eseguito con amore ogni passo del processo creativo. Ogni decisione che prendo per Jacquemus è motivata prima dall’amore, poi dalla ragione».  Inoltre, lo stilista marsigliese riconferma la sua scelta di rallentare la sua moda e avvicinarsi a una produzione sostenibile ed eco-friendly. «Un anno fa abbiamo deciso di rallentare il nostro ciclo mostrando insieme abbigliamento femminile e maschile a gennaio e giugno. Questo ci permette di ridurre il numero di sfilate, di utilizzare gli stessi tessuti sia per l’abbigliamento maschile che per quello femminile e di rallentare il ritmo per il mio team e i miei partner. Più che una scelta creativa, è un modello sostenibile in cui crediamo e che per noi funziona»

Tutto L’amour di Jacquemus, la bellezza dell’essenzialità

La collezione Jacquemus 2021 è stata presentata dal vivo in un campo di grano, a poco più di un’ora da Parigi, e strizza l’occhio al campo di lavanda dell’anno scorso. L’atmosfera di questo paradiso rurale esalta gli abiti, il giallo e l’oro della palette di colori si fonde con quello dei cereali e i modelli percorrono una lunga passerella nel nulla. Magico e sensazionale.

L’amore di Jacquemus per il suo team lo si può ritrovare nei tagli netti e grezzi degli abiti, quei tagli e quelle forme che hanno reso la sua estetica sud francese riconoscibile, quasi un trade mark. Per le donne ritornano le camicie con coulisse e lunghe gonne con spacchi, abiti corti attillati e abiti raso terra, sempre svasati e sempre eleganti. Fanno il loro come back le maniche a palloncino e i ricami. Per l’uomo, Jacquemus, continua per la via del maschio latino, sexy ma fluido. Camicie aperte, pantaloni baggy e giacche svasate sono le componenti principali di un uomo rinnovato e giovane.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La sfilata è grandiosa, unica e viva, nonostante i pochissimi invitati e la bellezza della collezione giace nell’essenzialità dei capi. È semplice, ma non banale.

Simon Porte Jacquemus si conferma, nuovamente, tra i migliori nomi francesi e lo fa grazie a una sensibilità che non tutti possiedono, quella di amare il proprio lavoro e arrivare allo spettatore. Oggi ci regala l’essenzialità dell’essenza dell’Amore, domani chi lo sa!

LEGGI ANCHE: 

Il Berluti di Kris Van Assche sguazza nei colori di Brian Rochefort per l’uomo 2021

Il Lanvin Uomo P-E 2021 restituisce al mondo la poesia della bellezza

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Dario Conti
Articoli dell'Autore / Dario Conti

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>