IL RITORNO DI JOHNNY COCA IN LOUIS VUITTON

IL RITORNO DI JOHNNY COCA IN LOUIS VUITTON

Dopo vent’anni, Johnny Coca torna nella Maison che l’ha reso celebre: Louis Vuitton

Johnny Coca in Louis Vuitton dopo due decenni dall’addio. Lo scorso marzo, il designer ha concluso il rapporto collaborativo con Mulberry, griffe inglese che lo nomina alla direzione creativa nel 2015.

Il grande ritorno di Coca in Louis Vuitton è stato suggellato da un commento colmo di propositi da Delphine Arnault, vice presidente esecutivo di LVMH. L’imprenditrice, scrive: “Sono entusiasta di dare il benvenuto a Johnny alla Maison Louis Vuitton e al gruppo LVMH. Rafforzerà la nostra energia creativa e la nostra capacità di innovare. Johnny è in perfetta sintonia con lo spirito di Louis Vuitton e condivide la nostra visione”.

Ti potrebbe interessare anche: La resilienza di Gucci, Michele dice stop alle sfilate

Quando Coca lasciò Louis Vuitton per approdare in Celine, bally e Mulberry

Johnny Coca non è un volto nuovo nella griffe di lusso. Per LV, infatti, contribuisce alla creazione di nuova pelletteria dal 1996 al 2000. Attivo da oltre vent’anni, il designer spagnolo (è nato a Siviglia nel 1975) vanta collaborazioni con Celine all’epoca di Michael Kors (2001) e Bally (2006). E ancora con Celine sotto la direzione creativa di Phoebe Philo (2010). Coca, nonostante aver lavorato con le maggiori griffe internazionali, sente di essere legato, in qualche modo, a Louis Vuitton: l’unica che abbia creduto in lui all’inizio della sua carriera. Dell’esperienza, infatti, racconta: “Ero ancora uno studente a Boulle e ho iniziato a fare alcune incursioni nel 1996, un anno prima dell’arrivo di Marc Jacobs e del lancio del ready-to-wear. In particolare, avevo proposto un concetto di vetrine per le quali avevo miniaturizzato tutte le borse nel catalogo LV. Dato che avevo acquisito un gusto per la pelletteria , ho contattato Yves Carcelle ( presidens Vuitton) e mi ha offerto un contratto! ” Quattro anni alla direzione della pelletteria donna, periodo che ha modellato la sua creatività. Un rapporto concluso senza alcun dissapore e apre ad una nuova avventura, in Celine.

Nel 2020 torna alla ribalta sotto la direzione di Nicholas Ghesquière e si occuperà di accessori donna di alta gamma.

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

0Shares
Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>