Brand 2021
Moda

I cinque brand da tenere sottocchio nel 2021

I brand rivelazione di cui sentiremo parlare nel 2021

La creatività non si ferma e il mondo della moda è in continua evoluzione, infatti sono diversi i brand che si sono fatti notare nel panorama internazionale e di cui sentiremo sicuramente parlare nel 2021. Tenacia e gavetta sono state ripagate da collaborazioni con griffe importanti e dal supporto dei personaggi del momento. Lyst, piattaforma globale di ricerca di moda, come ogni anno ha pubblicato il rapporto annuale che racconta il mondo fashion. Abitudini di acquisto, tendenze e i brand più ricercati in rete.  Ecco allora una selezione di cinque tra i brand che hanno acceso i riflettori sulle loro creazioni. Il report completo è consultabile qui.

Brand 2021: Casablanca

After the rain comes the Reinbow è il nome dell’ultima collezione della maison francese, nata come risposta positiva e di speranza alla negatività del lockdown. Il brand nasce nel 2018 dal talento di Charaf Tajer, stilista franco marocchino co-fondatore di Pigalle. Morbide linee e cromie soft per gli abiti dal sapore seventies. Il mood è quello del leisurewear, l’outfit perfetto per una vacanza in un resort da sogno, tra campi da tennis o piste da sci. Le camicie in seta sono il punto forte di Casablanca, completi pijiamas e maglioni in cachemire, foulard chic annodati al collo. Look vintage dai colori sorbetto. Questo è l’immaginario che il brand parigino ci racconta. Nato come brand menswear ora sono arrivate anche le proposte femminili e la collaborazione con New Balance, per dare una nuova veste alle sneakers 327.

Casablanca
Casablanca

Marine Serre

La giovane designer ha fatto della mezza luna il suo marchio di fabbrica. Le sue creazioni sono state indossate dalle celeb di tutto il mondo, da Dua Lipa a Beyoncé, dalle sorelle Jenner alle Blackpink. Ventotto anni e una carriera avviata. Si laurea alla Chambre, prestigiosa accademia di moda belga, nel 2016. Con il suo progetto finale attira l’attenzione dei buyer, l’anno successivo vince LVMH prize. Poi le grandi collaborazioni con Alexander McQueen, Margiela, Dior e Balenciaga. Ora però è il suo momento. Il suo lavoro è un mix audace di abbigliamento sportivo e capi vintage, Occidente che incontra L’Oriente e i suoi capi arabi del 1800. Tutto rivisitato in chiave futuristica, con un allure che richiama l’esoterico. Attenzione alla sostenibilità, incontro tra cultura differenti e desiderio di sganciarsi dalla stagionalità della moda. Insomma non può non essere uno dei brand più ricercati del momento.

Brand 2021
Marine Serre tra le sue creazioni

Fear of God

Streetwear spirituale quello proposto dal brand di Jerry Lorenzo, nato nel 2013. Dentro ogni capo è racchiusa la spiritualità del suo creatore, che si materializza nelle sue creazioni. Lo stile è urban e mira a dare un nuovo volto ai capi basic, realizzati con materiali di altissima qualità. Linee semplici e piccoli dettagli, colori tenui. Diverse le collaborazioni di Fear of God con importanti brand, occasione per esprimere al meglio la sua visione. Prima Nike con il lancio delle sneakers riprese dagli anni ’90, poi Adidas e il progetto di implementare il comparto basketball. Ma anche la collaborazione con  Ermenegildo Zegna, per la creazione di una collezione intramontabile che si rivolge all’uomo moderno e che coniuga lusso americano e sartorialità italiana.

Fear of God
Total look Fear of God

Sunnei

Loris Messina e Simone Rizzo danno vita nel 2014 al brand Sunnei. Diverse le esperienze lavorative dei due, assistenti alla fotografia e buyer, che hanno saputo sfruttare studiando il mercato dall’interno. Da qui l’idea di creare un brand al 100% made in Italy che racconta la nuova generazione milanese. Artisti, dj e art director, il loro obbiettivo è creare un abbigliamento per un target accumunato non per genere o età, ma per stile di vita e passioni. Non si tratta di un progetto che punta ai trend, ma è lo storytelling di una generazione. Volumi XXL e stile grafico, colori forti. I due creativi lanciano una piattaforma 3D che consente ai buyer dei negozi di personalizzare i propri ordini (scegliere forme, colori e tessuti) e inoltre fondano la ‘Palazzina Sunnei’, il nuovo headquarter che ospita una selezione di opere d’arte. Creatività a 360 gradi. Recentemente il fondo di investimento Vanguard ha deciso di acquistare la maggioranza del brand, questo aprirà nuovi scenari e una nuova strategia commerciale.

Brand 2021
Look firmati Sunnei

Telfar Global

Il brand che sta rivoluzionando il fashion system. L’idea nasce dal genio di Telfar Clemens, designer liberiano-americano. Mantra del suo lavoro eliminare e combattere l’esclusività del mondo della moda. Il brand si fa portavoce di valori che puntano all’inclusività, all’orgoglio di essere parte di una minoranza. Non è per te, è per tutti queste le parole con cui il brand si descrive. Il successo internazionale arriva grazie alla it-bag, eternamente sold-out, la Birkin Bushwick. In pelle vegana, genderless e con un prezzo accessibile, caratteristiche che la rendono la borsa del momento, simbolo di appartenenza ad una comunità. Aggiungiamo poi un marketing vincente e una comunicazione efficace. C’è poi la strategia del pre-order che permette una produzione più controllata e contribuisce ad aumentare l’hype attorno al prodotto. Un brand che parla di accessibilità, inclusività, che racconta l’estetica black e queer, e che per questo diventa lo status symbol di una generazione.

Borsa Telfar
Telfar Bag

Leggi anche: 

Come è cambiato il mondo della moda nel 2020

Sunnei, la storia del brand nell’enciclopedia della moda 

L’enciclopedia della moda racconta la storia della giovane Marine Serre

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *