Moda

I buyer lodano le performances Paris Fashion Week

Buone le performances della Paris Fashion Week. I buyer plaudono gli sforzi dei parigini

Le performances della Paris Fashion Week sono state giudicate ottime dai buyer (i pochi coraggiosi che hanno affrontato la pandemia in Francia) presenti alle sfilate. Ottimo il lavoro di Isabel Marant che convince con uno show danzante.

Potrebbe interessarti

Isabel Marant primavera/estate 2021: libertà, spazio e leggerezza

Quanto abbia influenzato il coronavirus le ultime collezioni, ce lo siamo chiesto tutti. La paura è stata tanta visto il crescendo  di contagi che ha interessato, nelle ultime settimane, il vecchio continente. La Francia, inoltre, è sotto la lente di ingrandimento con 18.746 casi accertati, nella giornata del 7 ottobre 2020, mai un dato così alto. Le misure di sicurezza anti Covid-19 sono state tante ma questo non ha consentito di vivere liberamente la settimana della moda parigina che ha registrato una forte assenza di buyer fisici.

Performances Paris Fashion Week. Isabel Marant convince i buyer per la sua freschezza.

Tra le sfilate di maggior interesse per gli acquirenti, la spring/summer 2021 proposta da Isabel Marant

Potrebbe interessarti anche

Isabel Marant è una voce della Nuova Enciclopedia della Moda di MAM-e.it

La sua prestazione è stata lodata da Nahid Kermali, di Ounass.com (Al Tayer Group); Maud Pupato (Printemps); Jennifer Cuvillier, direttrice dello stile, Le Bon Marché; Riccardo Tortato, (responsabile degli uffici acquisti, Tsum Moscow e DLT St Petersburg, fashion director e-commerce, Tsum.ru).

Cosa è piaciuto. La freschezza dello show, un equilibrio di performances e proposta creativa: colori, leggerezza, a passo di danza. Lo spettacolo ricorda quello della Dior primavera/estate 2019. A Parigi, il balletto entra di scena per  coreografare idee e tendenze.

La partita è ancora aperta ed è impossibile fare una previsione sui prossimi mesi che verranno. Chiuso il capitolo sfilate, ai buyer non resta che seguire l’evoluzione della pandemia. Attualmente, i conti di Kering e LVMH ( i maggiori gruppi del lusso, al mondo) sono in rosso. Se trainano le vendite online, quelle fisiche sono ancora in affanno. Ci sarà un nuovo “New Deal” della moda?

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *