Furla tra risultati e grandi progetti

Furla tra risultati e grandi progetti

Il brand bolognese di borse e accessori sta crescendo molto e se si considerano gli ultimi quattro anni la percentuale netta di crescita dei ricavi ammonta al 71,5%.

Furla nonostante il periodo di crisi riesce quindi a reagire alla difficoltà delle aziende del made in Italy, grazie al “lavoro di squadra fatto negli ultimi anni sul prodotto in primis e, in parallelo, sulla distruzione” ha dichiarato Eraldo Poletto, amministratore delegato del marchio. Le assunzioni sono aumentate del 30% e i prodotti ad oggi sono distribuiti in oltre 100 paesi del mondo. Ed è su Milano che Furla investe oltre ad ingrandire la boutique al Duomo a breve aprirà la sede milanese nel palazzo dove c’era la sede di Ricordi, tremila metri quadri per 5 piani.

Da poco inoltre è stato lanciata la linea di calzature donna e uomo “espressione dell’autentico made in Italy. Tutto si produce nei laboratori della Toscana dove lavorano maestranze esperte” dice a Repubblica il direttore creativo Fabio Fusi.

La comunicazione della campagna pubblicitaria primavera-estate 2015 invece è stata affidata ad un fuori classe come Mario Testino. Dietro una struttura del genere non si poteva che puntare su una massiccia campagna marketing.

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Alessandro Dalai
Meet the author / Alessandro Dalai

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>