FENDI, UN’ESTATE 2020 ALL’INSEGNA DEL DAYWEAR

FENDI, UN’ESTATE 2020 ALL’INSEGNA DEL DAYWEAR

Silvia Venturini Fendi riscopre la bellezza dell’essenziale per la primavera/estate 2020. Au revoir, maxi logo

La collezione spring/summer 2020 firmata Fendi ripropone il concetto di sobrietà con toni frizzanti.

Il daywear dell’azienda romana pone l’attenzione su capi dalla portabilità concreta, adatti ad ogni tipologia di donna.

Silvia Venturini Fendi debutta come stilista della linea donna dopo la scomparsa di Kaiser Karl Lagerfeld. Prova che affronta con una maturità che impressiona gli addetti ai lavori.

Dopotutto, lo stilista tedesco lascia un’eredità difficile da accogliere. E l’erede della griffe italiana tratta, con il pubblico, a testa alta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La lunga esperienza in atelier, come designer della linea uomo e accessori, permette a Silvia di affrontare la “prima volta” con una facilità disarmante.

L’incontro tra ciò che è utile e ciò che è frivolo e iperfemminile dà origine a una sensibilità romana“. Eterna, aggiungeremo.

La collezione affronta la quotidianità con capi semplici ma ricchi nel loro patchwork. La Maison della capitale, inoltre, pone continuità con il passato proponendo capi in pelliccia pregiata.

La praticità decantata dalla collezione, che la depura da ogni inutile eccesso, viene evidenziata da capi dalle forme essenziali.

A partire dalle impunture che decorano gonne, abiti e giacche. E ancora dalla semplice camicia bianca abbinata a gonna di ciniglia e capospalla in pellicciat trattata effetto tartan.

Cenni di sportswear, infine, nelle gonne traforate abbinate a canotte lavorate a maglia ee sneakers.

La voce della Maison romana è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

La doppia F è uno dei primissimi marchi del made in Italy a diventare famoso nel mondo. L’azienda nasce nel 1925, a Roma: un piccolo negozio di borse e pellicceria con annesso laboratorio, in via del Plebiscito. I fondatori Edoardo e Adele Fendi svilupperanno e potenzieranno la loro attività negli anni Trenta, ma il vero successo arriverà con la seconda generazione: le cinque sorelle Paola, Anna, Franca, Carla e Alda apporteranno nuove energie e nuove idee.”

Leggi di più

Leggi anche

La sexy Bond Girl di Max Mara alla Milano Fashion Week

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>