Fashion Film Festival Milano: moda e arte in digitale

Fashion Film Festival Milano: moda e arte in digitale

Arte e Moda al Fashion film festival di Milano, un connubio che sceglie il digitale

É iniziata ieri la settima edizione del Fashion Film Festival di Milano e continuerà fino al 18 gennaio. L’evento internazionale fondato da Costanza Etro, arrivato alla settima edizione, sceglie il digitale. Visibile gratuitamente su tre piattaforme: quella della Camera della Moda, sul sito ufficiale del Festival e su MyMovies. Seppur in un momento di incertezza, la creatività non si ferma. Ora più che mai sperimentare nuovi linguaggi di comunicazione è un’esigenza; moda e cinema continuano a conversare. Obbiettivo del festival non solo la celebrazione dei brand, ma sopratutto raccontare una moda che affronta tematiche sociali. Gender equality, inclusione e sostenibilità, tema a cui la manifestazione dedica una sezione a parte.

Fashion Film festival
Le Mythe Dior by Matteo Garrone

Fashion Film Festival 2021: i lavori presentati

Più di mille i film ricevuti, 200 quelli selezionati, provenienti da 6o paesi diversi. Grandi nomi narrati attraverso il linguaggio cinematografico: Hermès e Fendi, Martin MargielaDior raccontato dalla visione di Matteo Garrone. Ma anche il documentario di Federich T Cheng Halston, lo stilista più amato dalle celebrità americane degli anni ’70. Tanti gli artisti emergenti che colgono l’occasione di esporre i loro lavori al vasto pubblico mondiale. Cinque premier di lungometraggi, sei conversazioni con personaggi di spicco. Primo fra tutti Tim Yip, registra e costumista cinese, vincitore di un Oscar per il film ‘La tigre e il dragone’. Continuano poi i progetti che il Fashion Film Festival porta avanti da anni: #FFFMILANOFORGREEN, per trasmettere una nuova consapevolezza verso la salute del nostro pianeta, e #FFFMILANFORWOMEN a sostegno del talento femminile.

Fashion Film Festival
Il film Wata di Ronan McKenzie e Joy Yamusangie, realizzato con la collaboratore di Gucci

La giuria: eclettica e variegata

La giuria, chiamata insieme al pubblico a decretare il vincitore del People’s Choice Award, è composta da personaggi diversi.  Anna dello Russo per il mondo della moda, Marcelo Burlon e Margherita Missoni. Javier Goyeneche, padre del brand sostenibile Ecoalf. Ma anche fotografi: Paolo Roversi e Tamu Mcpherson. Immancabile l’arte, rappresentata da una punta di diamante dell’arte contemporanea, Milovan Farronato. Artista e curatore, dirige il Fiorucci Art Trust e nel 2019 ha curato il Padiglione Italia della Biennale di Venezia. Insomma il mondo dell’arte e della moda dialogano tra loro in una continua evoluzione.

Fashion Film Milano
Milovan Ferronato

 

Leggi anche: 

I cambiamenti che hanno travolto il mondo della moda 

I cinque brand da tenere sottocchio nel 2021

L’ode al creato di Brunello Cucinelli all’inaugurazione di Pitti 99

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Michela Frau
Meet the author / Michela Frau

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>