ERMENEGILDO ZEGNA SS20, COUTURE SOSTENIBILE

ERMENEGILDO ZEGNA SS20, COUTURE SOSTENIBILE

Alessandro Sartori spinge sull’eco-sostenibilità: la collezione Ermenegildo Zegna SS20 diventa couture con stoffe di riuso

Sostenibilità? Oggi più che mai questo termine trova banco in ogni collezione moda. Ma qual è il suo vero significato? Alessandro Sartori interpreta l’espressione del lemma e la sua collezione uomo Ermenegildo Zegna SS20 calca l’abitudine del riuso.

Il Dadaismo della moda vuole che un vecchio cappotto ritorni rinvigorito sotto un altro aspetto. La tecnica del riciclaggio dei tessuti è definita upcycling ossia la conversione di materie prime di prodotti in disuso in oggetti/capi che acquistano un nuovo valore, prolungandone il ciclo di vita.

Con questa azione, Sartori recupera non solo la materia prima per produrre un capo ma anche – e soprattutto – una parte dell’archivio che si tramuta, certamente, in un nuovo linguaggio stilistico.

L’hashtag lanciato sui Social, #UseTheExisting, avvalora il messaggio ambientalista che la collezione disegnata dallo stilista intende diffondere.

La location scelta, sita in Viale Italia, Sesto San Giovanni, sintetizza la necessità del recupero di aree industriali, una volta cuore trainante dell’economia italiana. Una città, un tempo oggetto di soprusi ambientali, che oggi avanza nel green grazie alle biopiattaforme industriali carbon neutral.

La collezione

Questo slideshow richiede JavaScript.

La collezione Ermenegildo Zegna SS20 affronta il tema della sostenibilità realizzando non solo capi green ma anche di alta sartoria. Il progetto di Alessandro Sartori mira a relazionare l’archivio storico della Maison con una immagine più fresca, certamente più contemporanea.

Ad “elogiare” il tailoring della griffe italiana, i colori. Una palette intesa di sfumature variopinte che accarezzano e colorano tessuti pregiati che si alternano a filati artificiali ottenuti dalla lavorazione delle plastiche.

E ancora, stampe fantastiche, astratte. E tagli netti, puliti, circoscritti in parka, bomber e giacche tailleur slim dove ogni dettaglio è, appunto, valorizzato dalla tecnica sartoriale.

La voce Ermenegildo Zegna è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

“Ermenegildo fonda nel 1910 a Trivero, nelle Prealpi biellesi, una fabbrica per produrre tessuti destinati all’abbigliamento maschile di qualità superiore, risultato della selezione diretta delle migliori materie prime (lana, mohair, cachemire, alpaca). Zegna è dotato di intuito imprenditoriale finissimo, capacità di lavoro, orgoglio di un nome subito sinonimo di garanzia.

Oggi il Gruppo è un organismo vitale, che anticipando i cambiamenti del costume li ha interpretati e vissuti da protagonista, con l’occhio attento al nuovo.”

Leggi di più

Leggi anche

Milano Moda Graduate 2019, il vincitore

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>