ERMENEGILDO ZEGNA, IL CAPUT MUNDI DELLA SARTORIA

ERMENEGILDO ZEGNA, IL CAPUT MUNDI DELLA SARTORIA

Nella stazione Milano Centrale arriva un carico di lusso firmato Ermenegildo Zegna

Il tailoring per diffondere lo stile unico di Ermenegildo Zegna. La sartoria diventa complice di un complesso gioco nel quale intimo è il desiderio di riportare il buon vestire tra i giovani.

Ma non si tratta di scontro generazionale: qui il compito di Sartori è di diffondere lo stile a chi, di questo termine, ne conosce solo il significato.

Nel via vai continuo di pendolari e turisti, Milano Centrale non è mai stata testimone, come in questa occasione, di eleganza ben sospirata.

L’idea di base è offrire un guardaroba a una generazione che il tailoring non lo ha mai indossato e anche a quegli uomini che avendolo indossato da sempre ora vogliono cambiare“, commenta lo stilista italiano.

Walk of life” parla di fusione e manipolazione. Giudizio di ieri al confronto con stilemi odierni.

In un mondo in cui i confini continuano a chiudersi – commenta il Direttore Artistico di Zegna, Alessandro Sartoriho sentito la necessità di sostenere il potere dell’apertura e della molteplicità attraverso il mio ruolo di fashion designer. Ho messo in primo piano consapevolezza e responsabilità in tutte le fasi del processo creativo: dalla produzione dei tessuti alla definizione di nuove categorie di abbigliamento, fino all’allestimento della sfilata in un luogo così significativo. Continuo a perfezionare la mia visione del guardaroba metropolitano contemporaneo: un’idea di sartoria moderna per una generazione multiculturale di cittadini del mondo”.

Ermenegildo Zegna, la collezione autunno/inverno 2019-20

Stile formale imbastito di sartorialità. Outewear come inedito codice stilistico.

Maglioni intagliati, camice che diventano giacche dalla linea squadrata, blouson con collo formale. Nel progetto creativo di Sartori orbita la quintessenza della forma riletta in chiave luxury.

I piumini matelassé sono realizzati a mano nell’atelier bespoke di Via Bigli, i bomber sono innovativi; parka trapuntati con collo staccabile e cappotti di maglia. Le giacche, infine, hanno volumi asciutti e allungati, chiusure nascoste e tasche geometriche.

Completano i look gli stivali con zip e suola compatta e le sneakers multi-materiali, come l’iconica Cesare. La prima sneakers Zegna, completamente personalizzabile attraverso il lancio online di #MyCesare, disponibile in selezionati punti vendita e online su Farfetch e WeChat subito dopo lo show.

#UseTheExisting

È grazie alla divisione tessile del Gruppo Zegna che la collezione può vantare un’esclusiva eco-sostenibilità. Walk of Life, infatti, è quasi interamente realizzata con esclusivi tessuti di lana, cashmere e nylon creati da risorse preesistenti tramite processi innovativi. I tessuti donano una brillantezza densa e materica alla palette metropolitana di bianco, grigio asfalto e Varsavia, nero Beluga, blu Notte, kaki e verde Siberia, illuminati da sfumature di Assenzio e quarzo citrino e amalgamati in composizioni eterogenee.

Leggi anche

Milano Moda Uomo, calendario autunno/inverno 2019-20 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri