EMPORIO ARMANI – L’UOMO VANITAS IN PASSERELLA

EMPORIO ARMANI – L’UOMO VANITAS IN PASSERELLA

La collezione Emporio Armani non è mai stata più autentica quanto oggi

Giorgio Armani è chiaro: “Giusto guardare ai cambiamenti del mondo. Ma senza farsi trasformare”. E la collezione Emporio Armani diventa un chiaro esempio dal quale prender spunto.

Alla soglia dei suoi 85 anni, The King muove ancora – e astutamente – le pedine sulla scacchiera.

Nessun “attacco doppio“: nel gioco della moda vince solo chi ha idee.

La collezione autunno/inverno 2019-20, che anticipa di un mese il tanto atteso appuntamento con la co-ed presso Armani/Silos, parla di generi ben distinti nel quale il ruolo dell’uomo d’oggi reclama una certa autorità.

“Ci sono cambiamenti in atto. Ma bisogna stare attenti a non creare confusioni che in realtà, poi, non giovano a nessuno. Vogliamo dire che la donna ha imparato a vestirsi come un uomo e l’uomo, solo in qualche cosa, abbia accettato a vestirsi, tra virgolette, con un tocco più femminile? Lo possiamo anche dire … Ma questo è anche un segnale di libertà. Giusto avere un occhio rivolto al mondo che cambia ma bisogna porre attenzione a non farsi cambiare dal mondo”, ha dichiarato lo stilista durante l’inaugurazione di Fabula, la mostra in Armani/Silos.

L’uomo Emporio Armani è camaleontico. Agile a districarsi in ufficio quanto nella giungla metropolitana e non teme le algide temperature invernali.

Indossa parka in montone con naturalezza e faux fur (qui la notizia della svolta animalista di Armani) su felpe e pantaloni comodi in velluto.

Alla ricerca del giusto tepore, predilige le sovrapposizioni con cappotti imbottiti che si sovrappongono a maglioni e cardigan rigorosamente in lana.

Il guardaroba maschile prende due direzioni differenti. Se da una parte predominano i look casual con pantaloni con coulisse, maglioni e giubbotti in lana, dall’altra esiste una forte componente sartoriale con giacche a due bottoni e pantaloni fit in gessato e in Principe di Galles che ci riportano al classico heritage della Maison.

Leggi anche

Fendi uomo si ispira alla biblioteca del Kaiser 

Prada uomo, Miuccia punta sulla senbilità

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri