Moda

Ecco la borsa Hermès in pelle di fungo: la sostenibilità è un lusso

Sostenibilità e lusso … è un lusso. Almeno secondo Hermès che lancia sul mercato la sua prima borsa in pelle di fungo da 5.000 euro

È sorprendente come la moda, oggi, si stia servendo delle tecnologie più avanzate per offrire un nuovo prodotto al cliente finale. Ecco perché, Hermès, si è spinta molto più in là dell’immaginabile, proponendo la prima borsa in pelle di fungo.

Victoria bag, è questo il modello che anticipa il percorso sostenibile della griffe francese, è stata realizzata in pelle di fungo. Un trattamento incredibile sui miceli che ha visto impegnata una giovane azienda californiana, la MycoWorks.

Il nuovo materiale, chiamato Sylvania, è un ibrido tra natura e tecnologia. La Victoria bag di Hermès, nata nel 1997, è oggi realizzata in Fine Mycellium: la tecnologia brevettata da MycoWorks in tre anni di studio e progettazione e con 45 milioni di dollari di finanziamenti.

Asse America – Europa: una volta prodotta la pelle, infatti, il processo di lavorazione del pellame si concluderà in Francia, negli atelier Hermès, dove gli artigiani tratteranno la pelle fissando, infine, il colore.

Moda e sostenibilità: sempre più marchi abbracciano la filosofia green

Potrà in futuro, la moda, dire definitivamente addio alla pelle e pelliccia animale? Probabilmente no ma sempre più marchi abbracciano la filosofia green. Nomi altisonanti come Vivienne Westwood e Stella McCartney hanno irrevocabilmente escluso l’uso della fur e della leather nelle loro collezioni. In Italia, Armani, Prada e Versace hanno abolito l’uso della pelliccia nelle loro collezioni.

Il fungo sarà la nuova frontiera della moda eco-sostenibile?

Potrebbe. In Italia, a Montelupo Fiorentino, l’azienda Grado Zero ha realizzato un tessuto alternativo alla pelle, il MuSkin: una pelle ricavata dal Phellinus ellipsoideus, un fungo parassita (non tossico) che cresce sugli alberi delle foreste subtropicali.

 

Leggi anche

In Italia, il primo cotone biologico è Made in Puglia 

Arriva il primo piumino biologico di Moncler 

La moda ecosostenibile secondo Carlo Capasa

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *