,

IL PROGETTO PER LA BELLEZZA A SOLOMEO DI CUCINELLI

IL PROGETTO PER LA BELLEZZA A SOLOMEO DI CUCINELLI

Grande evento per Brunello Cucinelli che, a settembre, festeggerà i  primi quarant’anni di storia con Progetto per la Bellezza a Solomeo

Nel 1978 Brunello Cucinelli si faceva strada nell’imprenditoria italiana. Oggi, per il suo quarantesimo anniversario, ci regala il Progetto per la Bellezza a Solomeo.

Mame Moda Il Progetto per la Bellezza a Solomeo di Cucinelli. Planimetria giardino
Progetto per la Bellezza è un giardino ci circa cento ettari

Figura poliedrica e uomo di grandi qualità umane, Brunello Cucinelli ha costruito un impero esortando la lavorazione del cachemire in tutte le sue variegate tonalità.

Dietro ogni capo finito, però, c’è una storia tutta artigianale, costruita sulla totale dedizione per il proprio mestiere.

La storia del Progetto per la Bellezza a Solomeo parte da un’intuizione.

Ci troviamo nel cuore dell’Umbria, in un territorio incontaminato e generoso nella sua bellezza.

La sua valle ha accolto l’azienda nel 2010, periodo di espansione della griffe. Brunello ha fortemente voluto omaggiare questa magnifica terra con un progetto chiamato, appunto, “Progetto per la Bellezza“.

L’appezzamento di terra è diviso in tre settori.

Una parte è destinata al Parco industriale dove è stata collocata la nuova sede dell’azienda. La struttura convive armonicamente con il verdeggiare del giardino con ampie finestre che si affacciano, appunto, sul parco.

Il Parco Agrario vanta, inoltre, un frutteto generoso ma anche piantagioni di grano e distese di erba medica. Un vigneto forma un labirinto e un uliveto disegna un cerchio quasi a ricordare il mondo.

Il Progetto per la Bellezza a Solomeo, infine, conclude il suo tour nella bellezza dei luoghi con il Parco dell’Oratorio Laico dedicato espressamente alla parte ricreativa dei più giovani.

 

 

La voce Brunello Cucinelli è consultabile sul Dizionario della Moda di MAM-e.it

“Portato istintivamente alla conoscenza, si dedica agli studi umanistici (in particolar modo alla filosofia) e inizia un’attività di recupero e riqualificazione dell’antico paese, realizzando spazi dedicati all’incontro e alla cultura. Luogo prescelto per il progetto di ristrutturazione è il complesso architettonico e paesaggistico del Foro delle Arti dove sotto l’egida della Fondazione Brunello Cucinelli, vengono realizzati un teatro, un anfiteatro e un’accademia Neoumanistica con all’interno una preziosa biblioteca.”

 

Read More

 

 

 

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Meet the author / Stefania Carpentieri