CORONAVIRUS, DOLCE&GABBANA E HUMANITAS ASSIEME

CORONAVIRUS, DOLCE&GABBANA E HUMANITAS ASSIEME

Dolce&Gabbana scendono in campo per la ricerca. Con Humanitas, contro il Coronavirus

Coronavirus, Dolce&Gabbana al fianco di Humanitas per sconfiggere il Covid-19.

Stefano e Domenico donano una cospicua somma di denaro, all’istituto di ricerca milanese, per sconfiggere il temuto virus.

Un atto di generosità non solo per la salvaguardia dell’intera popolazione mondiale ma anche per il popolo cinese nonostante i passati dissapori con il “Regno di mezzo”.

Archiviato, quindi, il cannolo del dissapore, il cuore generoso dei fondatori dell’azienda italiana, da sempre legata al mercato e alla cultura asiatica, si mette a disposizione per la salute pubblica.

Potrebbe interessarti anche: Dolce&Gabbana bufera in Cina; spot sessista.

Il commento di Stefano Gabbana e Domenico Dolce. Combattiamo contro il Coronavirus

I fondatori della celeberrima azienda italiana hanno tenuto a precisare il motivo che gli ha spinti a donare una considerevole somma di denaro contro il Coronavirus.

La voce Dolce&Gabbana è consultabile sulla nuova Enciclopedia della moda online di MAM-e.it

Sentivamo di dover far qualcosa per combattere questo devastante virus che, a partire dalla Cina, sta colpendo l’umanità intera. In questi casi è importante fare la scelta giusta. È per questo motivo che abbiamo pensato che Humanitas University fosse l’interlocutore ideale: una realtà speciale per eccellenza e umanità, con la quale abbiamo già collaborato per un progetto di borse di studio.”

Un colibrì convince lo straordinario duo di stilisti di Dolce&Gabbana contro il Coronavirus

A convincere Stefano e Domenico, l’incontro con il professor Mantovani, direttore scientifico di Humanitas.

Di fronte a queste tragedie dalle dimensioni così vaste, ogni azione può sembrare poco rilevante. Ma quando il prof. Mantovani ci ha raccontato la favola africana del colibrì, che mentre tutti gli animali fuggono a causa di un incendio divampato nella foresta lui vola nella direzione opposta continuando a portare acqua cercando di spegnere l’incendio, abbiamo capito che comunque valeva la pena far qualcosa. Anche un gesto piccolissimo può avere un significato enorme. Supportare la ricerca scientifica è, per noi, un dovere morale. Speriamo che il nostro contributo possa essere d’aiuto per risolvere questo drammatico problema.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Stefania Carpentieri
Articoli dell'Autore / Stefania Carpentieri

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>