Moda

Christian Louboutin veste gli atleti cubani alle Olimpiadi di Rio 2016

 

Christian Louboutin ha collaborato con l’e-concept francese SportyHenri.com per sostenere la delegazione nazionale cubana ai Giochi Olimpici che prenderanno il via a Rio De Janeiro il 5 agosto.

 

 

Christian Louboutin e SportHenry.com, come fornitore ufficiale dell’abbigliamento per le celebrazioni, forniranno anche i capi per le occasioni formali degli atleti, con disegni e motivi che prendono spunto dal patrimonio culturale cubano e dagli atleti stessi. Fonte di ispirazione e guida, gli atleti cubani del presente e del passato hanno avuto un ruolo attivo nella realizzazione della collezione.
Henry Tay, fondatore di SportyHenri.com, ha apportato la propria esperienza diretta in quanto ex atleta professionista, mentre Christian Louboutin ha tratto ispirazione dal mondo sportivo, come fa da decenni: «Ad affascinarmi sono l’eleganza e la fluidità dei movimenti tipiche di chi ha il controllo del proprio corpo. Alle Olimpiadi, quando gli atleti indossano la tenuta sportiva, si ha l’impressione che diventino dei supereroi, pronti a sfidare la gravità, il tempo e tutte le regole della fisica. L’abbigliamento celebrativo è stato creato per i momenti in cui gli atleti ritornano a essere umani, sempre circondati da luce e gloria, ma di nuovo nel mondo reale».

Attraverso le prove personalizzate con gli atleti, e grazie alla consulenza fornita da ex olimpionici, il look creato esprime lo stile cubano in modo elegante, su una silhouette atletica, senza per questo rinunciare al comfort e alla vestibilità desiderati mentre il mondo ammira. Henri Tai spiega: «Gli indumenti devono vestire dei corpi atletici spettacolari: non si ha sicuramente a che fare con taglie standard o medie, né per la lunghezza degli arti, né per le proporzioni. La nostra missione era di farli apparire su misura e splendidi.»
La scarpa da ginnastica alta in stile mocassino da uomo offre vestibilità aderente e battistrada leggero al ginnasta Manrique Larduet Bicet ed eleganza alla considerevole misura del piede del lottatore Mijaín López Núñez, 51 1/2 cm per l’esattezza! Per le donne, il sandalo dal tacco sottile aggiunge un tocco di fascino e femminilità senza dimenticare il ruolo delle atlete in pista, in campo o nel ring.
Il concetto è stato elaborato all’interno di un atelier parigino: giacche disegnate su misura, rosse per gli uomini e beige per le donne, adatte sia alle spalle delicate della judoka Dayaris Mestre Álvarez che ai bicipiti del judoka Alex García Mendoza. Le giacche, che sfoggiano la bandiera nazionale sul taschino, risaltano su pantaloni, pantaloncini e gonne intercambiabili. La stella a cinque punte è stata utilizzata come emblema di fortuna sul retro delle giacche degli atleti.

 

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!