CHRISTIAN DIOR PARIS FASHION WEEK: IL TRIONFO DEL FEMMINISMO

CHRISTIAN DIOR PARIS FASHION WEEK: IL TRIONFO DEL FEMMINISMO

CHRISTIAN DIOR PARIS FASHION WEEK 2020-21:E SE LE DONNE DOMINASSERO IL MONDO?

Christian Dior per la Paris fashion week,  ha fatto sfilate alle Tuileries, una donna femminista e combattiva, Maria Grazia Chiuri per questa collezione autunno inverno 2020-21 si è ispirata al manifesto femminista di Carla Lonzi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LA SFILATA FEMMINISTA DI DIOR

Maria Grazia Chiuri continua a cavalcare l’onda del femminismo: in principio furono t-shirt e pullover, poi l’ultima sfilata tra gli stendardi ricamati di Judy Chicago. Adesso le modelle sfilano alle Tuileries tra l’installazione del collettivo Claire Fontainee un tappeto di fogli di giornale.

Le Monde, che fanno da richiamo all’attualità della vita oltre che del fashion. Poi le scritte al neon, tutte in inglese, con tante frasi tratte dai volumi di Carla Lonzi, come “Quando le donne scioperano il mondo si ferma”, “Le donne sono la luna che muove le maree”, “Consenso”, “Siamo tutte donne clitoridee”.

Le modelle sfilano tra concetti colorati e sembrano urlare ciò che fino a poco tempo fa nessuno avrebbe avuto il coraggio di dire, su un tappeto di prime pagine dei giornali e davanti agli occhi di un front row composto da Demi Moore, Cara Delevingne e altri nomi dello stesso calibro.

“Questa collezione è un diario visivo, ho voluto mettere nello show i riferimenti della mia memoria a quel 1978 cruciale per me, ancora adolescente. Ho rivisto le foto di famiglia e quelle di quegli anni e oggi le ho riviste con occhi diversi”.

la sfilata femminista di Dior
la sfilata femminista di Dior

“CONSENT” LA FEMMINILITÀ E IL POTERE

Sulle Musiche di Morricone, brani da Lucio Battisti si apre il défilé:

i tradizionali capi check si alternano a trasparenze, frangebandana; La chicca della collezione, si prevede gia che la bandana sarà uno degli accessori must dell’autunno inverno 2021. Stampate con la classica fantasia della Maison ma anche astratte e tie dee. Maria Grazia Chiuri le abbina a gilet check sfrangiati, abiti plissé, camicie da indossare rigorosamente con la cravatta nera come estrose e decise business women.

Il mix and match regna sovrano così come i tailleur dal taglio maschile e le giacche avvitate da abbinare a fantasiose gonne a spacchi e frange preziose, pantaloni svasati in stile Seventies.

la sfilata chiude  tra gli applausi e una Mina strepitosa che canta Se telefonando.

STREET STYLE PARIS FASHION WEEK 2020

Vuoi ricevere Mam-e direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo!

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ!

Daniela Carusone
Articoli dell'Autore / Daniela Carusone

Rispondi

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>